Calciomercato estero, tutti i colpi delle big d’Europa

di Marco Mancini Commenta

Finora ci siamo occupati solo del calciomercato italiano. Ma non dimentichiamoci che siamo nel Continente più calciofilo del mondo, e quindi anche negli altri campionati ci sono centinaia di presidenti, procuratori, direttori sportivi ed osservatori che si stanno dando da fare per chiudere l’affare dell’anno.

Quello che ormai è sotto gli occhi di tutti è sempre la telenovela Cristiano Ronaldo. Il fenomeno di Madeira qualche giorno fa aveva dichiarato la sua ammirazione verso il Real Madrid, e anzi, forse si era spinto anche oltre, con la sua dichiarazione “io a Madrid? E’ probabile”.


A questa intervista ne era seguita un’altra di Ferguson, che ancora una volta aveva gridato ai quattro venti che Ronaldo non è in vendita, ma ormai non ci crede più nessuno. Pare infatti che l’intenzione di lasciare Manchester fosse già realtà ancor prima della finale di Mosca, ma ancora non era stata ufficializzata per non perdere la concentrazione sulla partita, e poi per affrontare serenamente l’Europeo. Ora che il suo Portogallo è stato eliminato, nulla gli impedisce di esternare i suoi pensieri. A spingerlo verso Madrid pare anche che ci sia il suo attuale ct, Scolari, che alla fine dell’Europeo andrà ad allenare gli acerrimi nemici del Chelsea, e che sarebbe molto contento se non si trovasse R7 come avversario in campionato. E così il Real si è fatto coraggio e ha presentato l’offerta finale che ha fatto vacillare lo United: il valore complessivo sarà di 101 milioni di euro, che potrebbero essere versati in queste modalità: 57 + Snejider, circa 60 + Robinho, oppure tutti in contanti. A Ferguson Robinho è sempre piaciuto, e forse questa potrebbe essere la modalità che preferirà.

Ronaldo non ha più intenzione di rimanere a Manchester, e fino alla fine se ne andrà, così subito impazza il toto scommesse sul suo sostituto. Come dicevamo, il più probabile resta Robinho, con decine di milioni di introiti da investire in altri reparti; se non dovesse arrivare lui le alternative sarebbero Berbatov, inseguito da tutti i maggiori club europei, Ribery, Quaresma, Eto’o, anche se pare ad un passo dal Chelsea, Deco o Ronaldinho, giusto per fare un dispetto ai cugini del City.

Ma non c’è solo Cristiano Ronaldo a tenere banco tra i nomi del prossimo calciomercato. Un’altra telenovela riguarda Adebayor. L’attaccante dell’Arsenal è stato a lungo inseguito dal Milan, ma Wenger l’ha sempre dichiarato incedibile. Ieri la notizia che il togolese sarebbe ad un passo dal Barcellona, che offrirebbe all’Arsenal circa 30 milioni di euro. Se poi i blaugrana dovessero aggiungere altri 15 milioni, potrebbero portarsi a casa anche Hleb, sostituto naturale di Deco, ormai sicuro partente. I Gunners hanno bisogno di fare cassa perchè, perso a parametro zero Flamini, hanno già ingaggiato Nasri, costato oltre 16 milioni, e la promessa Aaron Ramsey, per 6 milioni. Non solo, perchè Wenger vorrebbe approfittare dei guai finanziari del Newcastle per arrivare a Oba Oba Martins, valutato circa 19 milioni di euro. Se non dovesse arrivare lui, si “ripiegherebbe” su Arshavin, che improvvisamente tutti vogliono, il cui costo è oltre 12 milioni. Quindi, non avendo a disposizione i soldi di Manchester e Chelsea, la cessione di almeno uno dei due campioni dei Gunners (o entrambi) sembra inevitabile.

Parlavamo di Deco. Il talentuoso trequartista portoghese ha già ricevuto il benservito dal nuovo tecnico blaugrana Guardiola, e così si sta guardando attorno. Per lui ci sono le offerte dello United, del Chelsea e dell’Inter, ma ancora non ha deciso per chi firmare. I nerazzurri intanto, dopo la bella notizia del rifiuto del rinnovo contrattuale di Lampard, si sono fatti avanti e hanno presentato l’offerta al Chelsea: 8,3 milioni di euro, ridicola per uno dei centrocampisti più forti del mondo, ma anche troppo alta se consideriamo che il suo contratto è in scadenza. Difficilmente i Blues se ne priveranno, perchè sono già sicuri di perdere Makelele, che il mese prossimo si trasferirà in patria, al Psg. David Silva potrebbe a breve firmare per il Liverpool, mentre l’Arsenal sta facendo di tutto per convincere Corvino a cedere Frey, anche se la trattativa non comincia sotto i migliori auspici, vista la chiusura della Fiorentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>