Risultati 38a giornata Serie A 2012

di Giovanni Ferlazzo 2

Fiorentina – Cagliari 0-0 (giocata alle 15 – commento)
Juventus – Atalanta 3-1: 
10′ pt Marrone (J); 28′ pt Del Piero (J); 38′ st Lichtsteiner (ag) (A); 46′ st Barzagli (rig.) (J) (giocata alle 15 – commentopagellevideo e interviste)
Milan – Novara 2-1: 
20′ pt Garcia (N); 11′ st Flamini (M); 37′ st Inzaghi (M) (giocata alle 15 – commentopagellevideo e interviste)
Cesena – Roma 2-3:
9′ pt Del Nero (C); 27′ pt Bojan (R); 32′ pt Lamela (R); 4′ st De Rossi (R); 45′ st Santana (C) (giocata alle 18 – pagelle)
Parma – Bologna 1-0:
37′ pt Biabiany (P) (giocata alle 18)
Catania – Udinese 0-2:
19′ pt Di Natale (U); 13′ st Fabbrini (U)
Chievo – Lecce 1-0:
33′ st Vacek (C)
Genoa – Palermo 2-0:
7′ st Gilardino (G); 25′ st Sculli (G)
Lazio – Inter 3-1:
45′ pt (rig.) Milito (I); 14′ st Kozak (L); 18′ st Candreva (L); 46′ st Mauri (L)
Napoli – Siena 2-1:
3′ pt e 34′ pt Dossena (N); 6′ pt Destro (S)

Cesena – Roma 2-3: i giallorossi chiudono questa deludente stagione con una vittoria che permette loro di chiudere al settimo posto con 56 punti, in coabitazione con il sorprendente Parma di fine campionato. Il Cesena, che ripartirà dalla B, è sepolto sotto le reti di Bojan, Lamela e De Rossi, dopo il vantaggio iniziale siglato da Del Nero. Nel finale, Santana accorcia le distanze.

Parma – Bologna 1-0: i ducali registrano la settima vittoria di fila di questo incredibile finale di campionato che li ha portati a un passo dal sogno Europa League. A decidere il derby, una rete di Biabiany al trentasettesimo. Bologna sconfitto ma che chiude con 51 punti: classifica assolutamente degna.

Catania – Udinese 0-2: la squadra di Guidolin non manca il grande appuntamento. Il Massimino di Catania è espugnato grazie alle reti di Di Natale e Fabbrini a certificare la qualificazione ai preliminari di Champions League del prossimo anno. Etnei sconfitti ma soddisfatti di una stagione al di sopra delle aspettative.

Chievo – Lecce 1-0: Vacek regala ai clivensi una vittoria che va a suggellare l’ennesimo campionato positivo. Il Lecce scende mestamente in Serie B, dopo averci provato con un’incredibile rimonta.

Genoa – Palermo 2-0: passa la paura a Genova. Gilardino e Sculli nella ripresa mettono il sigillo sulla permanenza in Serie A messa in bilico fino all’ultima giornata, dopo una stagione molto deludente. Il Palermo saluta nel peggiore dei modi il peggior campionato di sempre dal ritorno nella massima serie.

Lazio – Inter 3-1: sconfortate dal risultato proveniente da Catania, le due squadre danno vita una amichevole pre-estiva. Prevale la Lazio in rimonta, dopo il vantaggio interista firmato da Milito su rigore. La vittoria permette ai biancocelesti di conquistare il quarto posto, quindi l’Europa League da fine agosto. L’Inter, visto il sesto posto, sarà costretta a iniziare con il preliminare del 2 agosto.

Napoli – Siena 2-1: i partenopei si aggiudicano una surreale partita che verrà ricordata soprattutto per i fischi a Lavezzi, pronto a fare le valigie. Decide una doppietta di Dossena, ma non basta: sarà Europa League.

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

  1. Oggi si e visto la superiorità in tutto della Juventus per tanti motivi:
    1-vince il campionato e festeggia con umiltà e sopratutto non ha detto quello che altre squadre hanno detto tipo ” noi vinciamo onestamente” perchè la Juventus come ha vinto
    poi a salutato il suo capitano esprimendo delle bellissime emozioni come un grande giocatore e uomo può dare , e poi una dirigenza che pensa ai giovani come fa la Juventus io non lo visto fare a nessuno , ricordo che la Juventus sta facendo una specie di college dove i giovani promettenti studiano e diventano campioni , e poi la Nazionale italiana chiama sempre i calciatori della Juventus per formare l’ossatura della squadra e questo non e un caso perchè a dai tempi di Pozzo che la Juventus fa da padrona , vincendo anche diversi mondiali.
    ci sarebbero centinaia di motivazioni per scegliere la Juventus come migliore società calcistica della seria “A” e anche più ma vi saluto dicendo che le altre squadre possono avvicinarsi a quello che la Juventus ha fatto ma fare lo stesso non ce la faranno mai!!!! FORZA JUVE!!!
    30 SCUDETTI VINTI SUL CAMPO ed e quello che conta nel calcio “IL CAMPO” e non le sedi e uffici vari…

    1. non fa una piega 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>