Premier League: lo United pareggia e riapre il campionato

di Marco Mancini Commenta

La Premier League si accende a 3 giornate dal termine. Il Manchester pareggia allo scadere in casa del Blackburn e il Chelsea ora è a sole 3 lunghezze di distanza, con lo scontro diretto che si terrà sabato prossimo. Il campionato sembrava chiuso, ma in Inghilterra tutto può ancora succedere, come ad esempio che i fenomeni dei Red Devils vadano a sbattere contro il palo, o contro la difesa schierata a catenaccio del Blackburn, mentre a qualche chilometro di distanza l’Everton faccia l’errore di affrontare a viso aperto il Chelsea, finendo col perdere la partita. E così il campionato che un mese fa sembrava archiviato sarà aperto fino all’ultima giornata, a meno che lo United non vinca sabato prossimo.

Lo United rischia con il 16esimo gol di Santa Cruz, al debutto in Premier League, che porta in vantaggio i suoi dopo venti minuti, e dopo un assedio costante, a due minuti dalla fine Tevez pareggia in maniera fortunosa, tenendo ancora in vita i suoi.


Detto del Chelsea, che espugna 0-1 il campo dell’Everton che ormai è lontano parente di quello del girone d’andata, vincono anche le altre due delle big four, Arsenal e Liverpool, entrambe per 2-0. I Gunners non hanno alcun tipo di problema contro il Reading, troppo dimesso per impensierirli, mentre qualche grattacapo in più ce l’hanno i Reds a Fulham, dove la partita viene risolta grazie ad uno strepitoso Pennant, autore di un gran gol nel primo tempo, e dell’assist vincente nel secondo per la rete di Crouch.

La distanza del Liverpool dall’Everton ora è 8 punti, non c’è la matematica, ma ormai la qualificazione in Champions c’è, mentre l’Everton deve stare molto attento dietro, dove rischia di non qualificarsi per la coppa Uefa per l’avvicinarsi delle inseguitrici. In particolare dell’Aston Villa, a dir poco straordinario al Villa Park, dove affossa il Birmingham 5-1 con doppiette di Young e della vecchia conoscenza del calcio italiano, Carew.
Rallenta invece il Portsmouth, che ogni tanto ha bisogno di rifiatare come fanno tutti, e lo fa contro il Manchester City, alla seconda vittoria consecutiva, forse un pò troppo tardiva per raggiungere la Uefa.

In coda il Derby perde ancora stavolta vendendo cara la pelle contro il West Ham (2-1 per i londinesi), mentre tra le ultime vince solo il Bolton contro il Middlesbrough, che ora è a un punto dalla retrocessione. Quasi salvo il Wigan, che raccoglie un punto importante a Tottenham, mentre è matematicamente salvo il Newcastle che ha vinto 4 delle ultime 5 partite, e ora a 11 punti dal terz’ultimo posto è autorizzato ad esultare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>