Irlanda – Croazia 1-3, flop Trap a Euro 2012

di Giovanni Ferlazzo 6

Euro 2012 – Prima giornata Gruppo C
Stadion Miejski di Poznan

Irlanda – Croazia 1-3

Reti: 3′  pt e 3′ st Mandžukic (C); 19′ pt Ledger (I); 43′ pt Jelavic (C)

Dopo il pareggio tra Spagna e Italia, si completa il quadro della prima giornata del gruppo C di Euro 2012 con la sfida dell’Irlanda del Trap alla Croazia di Slaven Bilic. Una sfida non facile per l’Eire, e la sconfitta dell’Olanda per mano della Danimarca ha dimostrato che in questo Europeo nulla è certo.

SUBITO CROAZIA – Passano pochi minuti e i croati vanno subito in vantaggio. Sma crossa, la difesa irlandese devia e la palla si impenna. Irrompe Mandžukic che infila di testa all’angolino dove il portiere irlandese non può semplicemente arrivare. L’Irlanda è colpita a freddo ma non demorde e si porta subito in avanti alla ricerca della rete del pari. Gli uomini di Trapattoni cominciano a spingere e costringono alla retroguardia la formazione creata. Gol dell’1-1 che inevitabilmente arriva al diciannovesimo, quando Ledger insacca una punizione pennellata da Mv Geady. Sembra l’episodio destinato a portare in avanti la Repubblica dell’Eire, ma è la Croazia a tornare a spingere e trovare addirittura la rete del vantaggio a un minuto dalla fine con Jelavic, che mette dentro in posizione dubbia.

TRAP AL TAPPETO – Il secondo tempo inizia esattamente come il primo. Azione avvolgente della Croazia, che questa sera ha messo in pratica un calcio davvero spettacolare, con palla che arriva a Perisic, cross dalla sinistra e ancora una volta è perfetto Mandžukic a insaccare per il 3-1 e la sua doppietta personale. L’Irlanda del Trap è al tappeto. Tra le due formazioni sembra esserci un gap tecnico talmente ampio da essere inaspettato alla vigilia con i verdi che non riescono praticamente mai a impensierire gli avversari, e perlomeno dare l’impressione di poter riaprire la partita, tanto che la Croazia sfiora il poker in almeno due occasioni. L’Irlanda può recriminare per un calcio di rigore non concesso apparso netto su Robbie Keane, ma è uno dei pochissimi sussulti di una squadra che ha iniziato male e finito peggio. Croazia meritatamente vincente e in testa al girone. Guai a sottovalutarla. E adesso il Trap per non salutare in anticipo l’Europeo dovrà battere o perlomeno non perdere contro la Spagna giovedì pomeriggio.

Photo credits | Getty Images

Commenti (6)

  1. Davvero deludente, l’Eire. Legnosa e fragile in difesa, prevedibile in attacco. Ma non va comunque sottovalutata, e ovviamente contro di noi giocherà la gara della vita…

    1. spero che dopo che prenderà altre 4-5 scoppole dalla Spagna contro di noi arrivino scarichi perché già eliminati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>