Le pagelle di Pescara – Inter 0-3

di Marco Mancini Commenta

Tutto facile per l’Inter che in quel di Pescara gioca come il gatto con il topo: lascia sfogare gli avversari e li colpisce in contropiede. I padroni di casa non giocano male ma la differenza con l’Inter è troppo evidente e si fa sentire tutta, non solo nei tre gol subiti. Vediamo le pagelle della partita.

>> I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA DI SERIE A

PESCARA

Perin 6: sui tre gol subiti non può nulla visto che sono tiri da pochi metri di distanza dalla porta. Anzi evita che gli avversari dilaghino.
Zanon 4,5: esordio pessimo in Serie A per lui, viene sempre messo in difficoltà da Cassano e Nagatomo, ed ha forti responsabilità sui gol.
Romagnoli 5,5: qualche responsabilità sulle reti subite, ma riesce a non sfigurare.
Capuano 5,5: non una partita eccelsa, ma nemmeno così tragica.
Balzano 6,5: unico della difesa a salvarsi, chiude molto bene sugli affondi nella sua fascia e riesce anche a far ripartire l’azione.
Nielsen 5,5: poco reattivo, gioca bene solo i primi 15 minuti, poi sparisce dal campo (Quintero 6,5: fa molto più di Nielsen e crea anche diverse occasioni).
Colucci 6: come Nielsen si vede solo a sprazzi, ma ne ha di strada da fare per non far rimpiangere Verratti.
Cascione 6: fa quel che può, ma il confronto con i centrocampisti dell’Inter non regge.
Weiss 7: vera spina nel fianco, si dimostra molto interessante. Crea da solo le occasioni e sembra una spanna sopra i suoi compagni.
Jonathas 6: sempre puntuale negli inserimenti, ma poco preciso. Non sembra pronto per la Serie A (Abbruscato, sv).
Caprari 5,5: viene servito poco ma anche lui fa poco movimento, tanto che si fa notare solo su punizione (Celik, sv).

INTER

Castellazzi 7: viene impegnato solo in 3-4 occasioni ma risponde sempre alla grande, anche in parate molto difficili.
Zanetti 7,5: sembra un ragazzino, mette in difficoltà il Pescara sulla fascia ed è come sempre instancabile.
Ranocchia 6,5: sta crescendo, e sembra aver superato i problemi fisici.
Silvestre 6,5: meglio che nel pre-campionato, andrebbe valutato meglio contro avversari più forti.
Nagatomo 7: corre per tutta la fascia incessantemente, dà una mano anche al centrocampo e sembra già al top della forma.
Guarin 6,5: alterna buone giocate a cose davvero brutte, ed è a volte inspiegabilmente nervoso.
Gargano 6,5: buon esordio in maglia nerazzurra, anche lui va rivisto contro avversari alla sua altezza (Duncan, sv).
Cambiasso 6,5: la solita roccia, sembra migliorato rispetto allo scorso anno.
Sneijder 6,5: non si vede molto ma quando si vede è spesso letale. Segna e costruisce diverse azioni, anche se è lontano dal miglior Sneijder.
Cassano 6,5: non doveva nemmeno giocare ed invece è stato il migliore del primo tempo dell’Inter. Dribbling e assist sono il suo piatto forte e sembra abbastanza in forma (Coutinho 7: entra e fa gol, meglio di così).
Milito 7,5: ad un attaccante non si può chiedere di più. Un gol e due assist sono il massimo, in particolare per uno che non è più giovanissimo. Se reggerà così per tutta la stagione l’Inter avrà risolto i suoi problemi (Livaja, sv).

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>