Milan-Juventus, continuano le polemiche sulla frase di Buffon

di Stefano Rodinò 10

Il post partita di Milan-Juve è stato infuocato, e se non fossero bastate le sviste arbitrali che hanno negato un gol regolare a Muntari, annullato un gol a Matri per fuorigioco inesistente e graziato sia Mexes che Muntari, ecco arrivare una nuova polemica sulle dichiarazioni rilasciate da Gigi Buffon a fine partita ai microfoni di Sky. Ecco la frase incriminata:

Sono molto onesto, la situazione era talmente convulsa e veloce che non me ne sono proprio reso conto. E se me ne fossi reso conto, sono onesto nel dire che non avrei dato una mano all’arbitro

NICCHI Una frase che rispecchia la realtà e quello che probabilmente tutti i calciatori avrebbero fatto, ma nel nostro paese si sa che spesso l’ipocrisia è meglio della lealtà e allora ecco che Buffon è stato subito incriminato come giocatore antisportivo ed esempio sbagliato e qualcuno ha addirittura chiesto che il giocatore venisse punito e non convocato in Nazionale. Il presidente degli arbitri Nicchi ha attaccato duramente il portiere:

Il mio portiere, il capitano della Nazionale ha detto cose che si poteva risparmiare, che non sono esempio per i giovani. Sarebbe servita un po’ di cautela. Mi stavo convincendo di mandare gli arbitri in sala stampa, adesso ci devo ripensare

BUFFON E’ stata pronta la risposta del portiere della nazionale che ha ribadito il suo concetto e ha detto che se tornasse indietro rifarebbe la stessa cosa:

 Ridirei tutto quello che ho detto sabato sera, non farei nulla per affossare la mia squadra: questo è poco ma sicuro. Sono molto più leale di tanti retorici che si accaniscono dietro a determinate frasi., questa situazione è stucchevole

ABETE Pochi istanti fa sono arrivate anche le dichiarazioni di Abete che ha cercato di smorzare i toni e ha chiesto a tutto il movimento di fare una riflessione a 360° su queste situazioni. Parole sicuramente sensate in questi giorni in cui molti sembrano aver perso il senso di quello che è e rimane un semplice gioco.

Credo che alle dichiarazioni di Buffon debba essere dato il giusto valore. Conosciamo Buffon e al di là dei suo valori tecnici sappiamo quanto siano nel suo caso non siano mai venuti meno valori comportamentali e onestà intellettuale. Non e’ stato uno spot a favore del calcio e del fairplay Chiedo a giocatori, tecnici e dirigenti di avere senso della misura, buonsenso e atteggiamenti responsabili. Alla Lega di fare una riflessione a 360° sulle situazioni comportamentali.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (10)

  1. L’Italia è il Paese della ipocrisia più becera e patetica. Meglio uno che ti prende in giro rispetto ad uno che dice ciò che pensa .Certo, Buffon poteva evitarsela, ma è stato onesto. Chi ha il coraggio di esprimere la propriabitr idea? Nessuno. Gli arbitri camincino ad ammettere pubblicamente i proprio madornali errori, allora forse crederemo a Nicchi. Chiunque farebbe il bene della propria azienda, per chi lo paga. Ipocrisia massima.

    1. perfettamente d’accordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>