Obiettivi di calciomercato: Willy Boly

di Roberto Bosio 1

Willy Boly è un classico centrale difensivo dagli imponenti mezzi fisici e gioca nella formazione dell’Auxerre – viene dal centro federale di Clairefontaine visto che è nato nella banlieu di Parigi. Il difensore ha compiuto da poco ventuno anni e ha militato in tutte le nazionali giovanili francesi.

Ha firmato il suo primo contratto professionistico a febbraio dello scorso anno, e due mesi dopo ha debuttato nella Ligue 1 – la nostra serie A – nel pareggio per uno a uno contro il Lens. In questa stagione è sempre partito titolare, ed ha fatto vedere ottime cose, dimostrando anche di avere una certa maturità, visto che nelle venti partite giocate questa stagione ha raccolto “solo” quattro cartellini gialli – due in casa e due in trasferta -, segnando anche un gol – anche se ogni tanto ha ancora qualche amnesia difensiva.

Le sue prestazioni lo hanno fatto diventare un obiettivo di mercato per molte squadre. Secondo l’agente del giocatore – si chiama Philippe Lamboley – sarebbe seguito anche da Juventus e Milan. Per ora l’agente può

dire che lo stanno seguendo da vicino e quindi lo conoscono molto bene.

Il giocatore al termine della stagione avrà ancora due anni di contratto e quindi se non rinnova potrebbe partire, come conferma Lamboley

Se arriverà un’offerta interessante al suo club, credo che partirà.

L’agente non si sbilancia sulla destinazione futura del giocatore:

Molti ne parlano come l’erede di Desailly, ancora più forte fisicamente, quindi sarebbe un giocatore perfetto per l’Inghilterra. Ma è anche dotato sotto il profilo tecnico-tattico, quindi, potrebbe giocare anche in altri campionati.

La sua quotazione attualmente è di un paio di milioni di euro. Sulla valutazione non altissima incide anche l’annata non fortunatissima in cui versa il suo club, impelagato nella lotta per non retrocere – attualmente è terzultimo. Se Juventus o Milan dovessero riuscire a spuntarla, il giocatore ovviamente verrebbe parcheggiato in qualche club amico per farlo crescere.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>