Euro 2008: chi sarà la stella?

di Gioia Bò Commenta

Chi sarà la stella assoluta degli Europei di calcio? Dopo sei gare è difficile da stabilire e bisognerà attendere almeno la fine del girone di qualificazione per avere indicazioni in questo senso.

Ma già da ora si può scommetere su alcuni elementi che potrebbero cambiare il corso delle partite o dell’intero torneo grazie alle proprie doti di fuoriclasse. A stilare una classifica ci pensa il Sun, dimostrandosi come al solito molto “nazionalista”, e scegliendo per le prime posizioni giocatori che militano nella Premier League.

Nessun dubbio sul primo della lista, Cristiano Ronaldo, riconosciuto ormai da più parti come il calciatore più forte del momento e già in piena forma-europeo con il suo Portogallo. Il suo nome appare anche in testa alla classifica dei giocatori più affascinanti del vecchio continente.


Medaglia d’argento per Fernando Torres, che vedremo solo oggi debuttare con la Spagna, ma che con la maglia del Liverpool è stato protagonista di un’ottima stagione.

Il terzo gradino del podio è per Michael Ballack, baluardo del Chelsea e capitano della nazionale tedesca. Buon esordio della sua nazionale, nonostante lui non abbia firmato il successo sulla Polonia.

Poi è il turno di Franck Ribery, che non può permettersi il lusso di competere con Ronaldo in quanto a bellezza, ma che può dare il suo contributo alla causa francese, dopo l’uscita di scena di Zidane.

Al quinto posto finalmente un italiano, Luca Toni. A giudicare da quanto visto ieri sera non si sa quanto possa essere determinante il suo apporto, anche se bisogna riconoscere che non è l’unico colpevole della disfatta azzurra.

Un gradino più sotto troviamo Ruud Van Nistelrooy, autore del primo gol contro l’Italia ieri sera e vera mina vagante dell’attacco olandese.

Settimo posto per Luka Modric, colui che con la sua Croazia ha estromesso proprio gli inglesi dalla competizione continentale. Non sappiamo quanto possa risultare fondamentale per il cammino europeo della sua nazionale, ma ha di certo dei buoni numeri da mostrare.

E veniamo ad una nostra vecchia conoscenza, Zlatan Ibrahimovic. Di sicuro è un uomo-partita, ma purtroppo per lui deve fare i conti con la pochezza tecnica della sua Svezia.

Al nono posto un altro “italiano”, Adrian Mutu, che con la sua Romania cercherà di sgambettare le più quotate avversarie del girone. Già ieri la Francia ha avuto un assaggio del gioco rumeno, essendo stata costretta al pareggio al termine di una gara noiosa.

Ultimo in questa speciale classifica Andrei Arshavin, stella dello Zenit San Pietroburgo, fresco vincitore della Coppa Uefa. Attendiamo l’esordio odierno contro la Spagna per scoprire se è quanto possa essere determinante.

Questa la lista del Sun, ma siamo certi che alcune tra queste stelle smetteranno molto presto di brillare in questo Europeo, lasciando magari spazio a qualche meteora che ha voglia di esplodere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>