Che vergogna!

di Marco Mancini 3

Se un extraterrestre scendesse oggi sulla Terra e guardasse questa Italia, direbbe che di certo i campioni del mondo non siamo noi. Una squadra vergognosa ha provato a vincere facile contro una formazione di talenti, ma soprattutto piena di umiltà, ed è tornata a casa con tre scoppole che bruciano più del sole di agosto.

Nel pomeriggio intanto l’unica notizia che ci fa sorridere: Francia e Romania hanno pareggiato 0-0, e almeno dal punto di vista del gioco sono sembrate inferiori anche a questa Italia, il che è tutto dire.
Fatto sta che ora ci toccherà vincere entrambe le prossime partite per passare il girone, e già ora mi sembra un’impresa.


A mio avviso il colpevole di questa gara scandalosa ha solo un nome: Donadoni. La colpa è sua principalmente dal punto di vista mentale. Già dalle dichiarazioni prima della partita, ma anche nei primi minuti di gioco, gli azzurri sono apparsi sicuri di vincere, anche troppo, e sono riusciti nell’intento di farsi schiacciare nella propria area per 45 minuti senza riuscire mai a mettere il naso fuori. Il secondo errore lo fa nel preparare la gara. Gli schemi non esistono, i calciatori non azzeccano più di due passaggi di fila, si pestano i piedi tra di loro, e quando hanno la palla non sanno che farsene. Tant’è che qualcosa in più si vede quando entrano Del Piero e Cassano, ma ormai è troppo tardi, e il morale è già sotto i tacchi. Il terzo errore, quello più evidente, lo fa nella scelta della difesa. Materazzi non è al meglio, Barzagli è sempre distratto, Panucci sulla destra si spinge solo nei primi 10 minuti, e nel complesso tutto il reparto arretrato è evidente che non ha mai giocato insieme, perchè non funziona niente, dalle chiusure alle marcature. Gli attaccanti olandesi fanno quello che vogliono, si trovano sempre soli contro Buffon, e la dimostrazione si ha sul secondo gol, quando a marcare Sneijder c’è Di Natale!

Per dovere di cronaca, ecco la partita: Italia addormentata nella prima frazione, un gol in evidente fuorigioco di Van Nistelrooy che solo l’arbitro non vede, e azzurri sempre più nervosi, tanto da buttarsi alla cieca in avanti e riuscire a prendere il secondo gol da Sneijder dopo pochi minuti con un contropiede esemplare, grazie al quale l’Olanda si trova con tre passaggi dalla difesa alla porta. I gol potrebbero essere molti di più se Buffon non facesse un paio di miracoli, e se i calciatori olandesi, divertiti dall’allegra difesa azzurra, non decidessero di ostacolarsi tra di loro.
Nella ripresa si vede qualcosa di meglio in difesa, con l’ingresso di Grosso che spinge molto di più sulla fascia e con l’accentramento di Panucci, ma soprattutto grazie alla stanchezza degli olandesi. In tutto questo ci si mettono pure gli errori di Toni e lo stesso Grosso, che sul 2-0 avrebbero potuto anche raggiungere il pareggio, ma soli davanti a Van Der Sar si fanno ipnotizzare e sbagliano tutto. Il 3-0 arriva ancora una volta con la difesa disorientata dalla velocità degli arancioni, e la frittata è fatta.

Per fortuna quello che abbiamo visto nel pomeriggio non ci ha per niente impressionati. Basti dire che in tutta la partita c’è stata solo una conclusione in porta di Benzema, peraltro molto debole che Lobont para con facilità, e nulla più. Le due squadre hanno più paura di perdere che coraggio per vincere, cosa comprensibile per la Romania, un pò meno per la Francia. Anche Domenech sbaglia tutto, come il suo collega italiano, e schiera un inguardabile Anelka punta centrale, facendo giocare il talento del Lione completamente fuori ruolo, quasi da centrocampista. Anelka è lento, prevedibile, e la difesa rumena non si preoccupa più di tanto di lui. Peccato che però Mutu e compagni non provino nemmeno a rendersi pericolosi in avanti, dove il calciatore della Fiorentina è lasciato sempre solo a prendere botte da Sagnol e Thuram, perchè i suoi compagni decidono di non voler superare il centrocampo, e quando lo fanno poi non tirano mai. A vincere nel pomeriggio è stata solo la noia, e speriamo che le due nazionali continuino a giocare così male anche nelle prossime partite, altrimenti per una difesa inguardabile come quella italiana saranno guai.

Commenti (3)

  1. Proprio qui avevo commentato la partita di Firenze con il Belgio … ed infatti io non mi sono stupito più di tanto di ciò che è accaduto questa sera … potete andare a leggere tranquillamente …
    Giocare con una difesa in questo modo è veramente vergognoso, adesso Donadoni ci deve spiegare prima l’utilizzo di Materazzi e poi la sua sostituzione con l’utilizzo di Panucci centrale e non per esempio Gamberini che di mestiere fa proprio quello ? Lo ha convocato solo per far numero ?!?! E non ditemi che in allenamento il ct non si è reso conto che Materazzi non dava garanzie perchè altrimenti siamo veramente alla frutta. Lo stesso Barzagli senza untrascinatore come Cannavaro è parso spaesato …
    Panucci comunque meglio come centrale …. anche lui è a corto di banane per correre sulla fascia …
    Camoranesi poi …. lasciamo perdere, non si è mai proposto sulla destra e tra il si e il no avrà azzeccato due passaggi … Caro Mister ci vuole più coraggio nelle scelte, certi giocatori sono palesemente fuori forma, forse manco erano da portare a questo europeo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>