Serie C: Ancona e Cittadella conquistano la promozione

di Marco Mancini 1

Si è concluso ieri anche il campionato italiano di C1 con due play-offs al cardiopalma. A sostituire Avellino, Spezia, Ravenna e Cesena, retrocesse nelle serie inferiori, ci saranno il prossimo anno numerose sorprese, a cominciare dal girone A. Infatti per la prima volta nella sua storia il Sassuolo vince il campionato di serie C, accedendo direttamente alla serie cadetta. Dall’altro girone proviene invece una delle squadre più quotate, la Salernitana, che ha raggiunto la qualificazione già con qualche domenica di anticipo.

I play-offs invece hanno regalato forti emozioni, e hanno fornito nuovi spunti di meraviglia per gli amanti del calcio. La prima sorpresa ce la regala il Cittadella Padova, che affrontava la più favorita Cremonese, che aveva costruito una rosa per andare direttamente in B quest’anno, e che infatti aveva chiuso al secondo posto il girone, dietro proprio al Sassuolo. I padovani, che in tutta la loro storia erano riusciti ad assaggiare solo per due stagioni la serie B quasi dieci anni fa, riescono a ribaltare il risultato che li vedeva sotto di 1-0 dopo la gara di andata a Cremona. Al Tombolato di Cittadella però le cose cambiano, e la gara termina col risultato di 2-0, che regala una promozione inaspettata alla squadra di Foscarini.

Nell’altra finale il risultato si ribalta ancora una volta, stavolta però solo nel pronostico. Il Taranto, strafavorito a detta di tutti, dopo il pareggio a reti bianche dello Jacovone, si fa sorprendere 2-1 in casa dell’Ancona, che a sorpresa torna nella serie cadetta dopo 4 anni, e dopo un passato glorioso che l’ha vista giocarsi le proprie chance anche in serie A.

Commenti (1)

  1. Notizia già vecchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>