Ronaldinho alle Olimpiadi!

di Gioia Bò Commenta

Il suo nome ha scaldato le pagine dei giornali per gran parte dell’inverno. Fiumi di inchiostro sono stati spesi intorno al calciatore considerato fino a qualche tempo fa il migliore del mondo, ma alla fine Ronaldinho è rimasto dov’era, per la delusione sua e di chi aveva contato sul suo apporto per la seconda parte della stagione.

Da allora solo poche apparizioni in maglia blaugrana per il talento brasiliano, afflitto da tempo da problemi muscolari, non sempre accettati da parte della società, che vedeva in questi solo un capriccio.

Fatto sta che Dinho nell’ultima parte della stagione ha fatto l’infortunato di lusso, lasciando che il Barcellona naufragasse tra prestazioni deludenti e contestazioni ripetute. Nel frattempo l’interesse dei grandi club per il brasiliano sembra essere sceso vertiginosamente, sia per il prezzo esagerato, sia per le voci sulle sue condizioni fisiche. Sarà per questo che ora Ronaldinho chiede di giocare, per dimostrare di essersi lasciato alle spalle i guai che ne hanno condizionato l’ultima stagione. E quale occasione migliore per mettersi in mostra, se non l’Olimpiade del prossimo mese?


Sono completamente guarito. Bisognava ritornare in forma al 100 per cento. Ho molta voglia di giocare l’Olimpiade.

Queste le sue parole mercoledì al termine della gara che ha visto pareggiare 0-0 il suo Brasile con l’Argentina. Dinho ovviamente era in tribuna, essendo fuori da tempo dal giro della nazionale, ma ha voluto approfittare della presenza del presidente della Federcalcio Brasiliana, per proporre la sua candidatura nell’olimpica.

E Teixeira ha girato la proposta a Dunga, selezionatore del Brasile, anche se il “consiglio” del presidente somiglia molto ad un’imposizione.

Non sono io a volere il ritorno di Ronaldinho in Nazionale, ma tutto il Brasile.

Che cosa avrebbe dovuto fare Dunga? Mettersi contro i vertici della Federazione, scegliendo autonomamente, o accettare il diktat che gli è stato imposto?

Sembra proprio che abbia scelto la seconda strada, permettendo a Ronaldinho di avere una vetrina internazionale di prestigio. Basterà a convincere qualche grande club ad acquistarlo? Sarà un’estate bollente, potete scommetterci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>