Quanti infortuni in serie A, ecco la situazione

di Marco Mancini 2

A 8 giornate dalla fine del campionato (per qualcuno sono 9), sono molti i giocatori indisponibili in serie A. Per cui, a beneficio degli appassionati di Fantacalcio, di scommesse, o solo di calcio giocato, andiamo ora ad elencare la situazione degli infortunati.

La squadra che senza dubbio sta peggio di tutte è il Milan. L’ultimo infortunato si chiama Massimo Oddo e ieri mattina si è operato al menisco. Le settimane di stop forzato sono almeno 3, ma il suo rientro in campo potrebbe essere anche più lungo. Tra l’altro quest’infortunio è venuto anche nel giorno in cui ad Alessandro Nesta sono state comminate 2 giornate di squalifica, che sommate agli infortuni di Cafu, Serginho e Jankulovski, fanno scattare l’allarme rosso in casa rossonera.


Se tra i Fantacalcisti ci sono persone che vogliono cambiare il portiere, consiglierei di non puntare su Gigi Buffon. Il miglior portiere del mondo si trova con la schiena a pezzi, e per ritrovarsi in piena forma per gli Europei, ha chiesto di non giocare più dal momento in cui la Juve raggiungesse l’obiettivo della qualificazione in Champions. E visto che le altre vanno tutte piano, questa qualificazione potrebbe arrivare molto presto.
La situazione degli altri portieri vede Iezzo che vede diventare ancora più grave del previsto la calcificazione al legamento del ginocchio, e Sereni che si è stirato l’adduttore. Ma per loro la situazione è meno grave perchè almeno i loro sostituti sono affidabili, e stanno facendo bene.

In difesa la stagione è già finita per Felipe (e visto come stava giocando ultimamente, per l’Udinese potrebbe essere una cosa positiva), per Comotto (che si è lesionato parzialmente il legamento crociato) e per Cordoba e Samuel. Qualche speranza invece di vedere Talamonti e Andrade c’è, ma soprattutto per il portoghese le speranze si riducono al lumicino. Infatti la Juve lo ha già sostituito con Stendardo, e difficilmente lo vedremo tornare prima della prossima stagione. Chi invece ha probabilità di rientro più vicina è Capelli, Pratali (a cui ci vorrà ancora almeno un’altra settimana di stop), Gamberini (anche se è da valutare la partita col PSV), Cupi, Zauri e Zebina.

Per quanto riguarda Juan, Campagnaro e Zapata la situazione è più delicata. Dei tre quello che ha più probabilità di tornare è il doriano, che ha bisogno di qualche altra settimana, mentre la situazione di Juan è più complicata, perchè il romanista sembra sempre sul punto di giocare, ma poi ogni volta si presenta un nuovo acciacco che lo blocca ancora, e il suo rientro è sempre un enigma.

A centrocampo, almeno per quest’anno, non vedremo più Obodo, Dacourt e Paro, i cui infortuni non gli permetteranno di calcare il terreno fino all’agosto prossimo. Mentre sono sulla via del recupero Baiocco, Barone, Semioli, Cambiasso, Emerson, Kakà e Vigiani che hanno ripreso ad allenarsi col pallone. Le situazioni particolari invece riguardano Morfeo, Giannichedda e Marchionni che sono sulla via del recupero, ma ancora non hanno ripreso ad allenarsi con i compagni a tempo pieno. Il livornese sembra che questa stagione neanche l’abbia cominciata, visto che ha disputato solo 4 partite, mentre Morfeo diventa sempre più un mistero, dato che la natura dei suoi infortuni è sempre sconosciuta, e soprattutto non ci si spiega la frequenza con cui il fantasista è obbligato a fermarsi.

Tra gli attaccanti è nota la situazione di Ronaldo, il quale oltre alla stagione, rischia proprio la carriera. Il campionato è finito anche per Pozzi, Zalayeta e probabilmente anche per Montella, che a differenza dei primi due ha ripreso ad allenarsi, ma con molta cautela, vista la delicatezza delle sue ginocchia. Per questo motivo, insieme al fatto di avere in squadra altri ottimi attaccanti, e di aver dimostrato che la Sampdoria è in grado di giocare anche senza punte, credo sia difficile che Mazzarri rischi un Montella non al meglio, e quindi il suo rientro è previsto per il prossimo anno.

Buone notizie arrivano da Inzaghi, per un Milan che si è dovuto affidare ultimamente ai diciottenni per reggere l’attacco. Superpippo difficilmente giocherà domenica, ma potrebbe tornare utile per la supersfida contro la Juve in programma fra due settimane. In ripresa c’è anche Muslimovic dell’Atalanta, Morimoto, Suazo, Pisanu e Ventola, tutti più o meno vicini al rientro, mentre apprensione c’è ancora per la situazione di Ibrahimovic, il cui ormai famoso “buco” al tendine non sembra volergli dare pace, e per Francesco Totti, i cui esami hanno evidenziato una lesione muscolare alla loggia dei flessori della coscia sinistra. Il capitano dovrà restare qualche giorno a riposo, ed è a rischio anche la gara di ritorno con il Manchester.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>