30^ giornata: la Juventus riapre il campionato

di Gioia Bò 3

Brutta sorpresa nell’uovo di Pasqua per l’Inter, costretta ad arrendersi in casa alla voglia di riscatto della Juventus, dopo l’occasione persa mercoledì contro l’Empoli. Primo tempo equilibrato in cui entrambe le formazioni hanno l’opportunità di passare in vantaggio, ma le reti restano inviolate fino al 7′ del secondo tempo, quando Camoranesi batte Julio Cesar, tra le proteste dei nerazzurri per un fuorigioco non segnalato. Raddoppia Trezeguet al 18′, in seguito ad un intervento grossolano di Burdisso. Poca gloria per Del Piero (escluso ancora una volta dalle convocazioni di Donadoni) che sbaglia due gol alla sua portata. Maniche scatenato nel finale: prima segna, poi colpisce un palo, ma la Juve porta a casa i tre punti e riapre il discorso scudetto.

Ringrazia la Roma, che ora è a -4 dai nerazzurri, in virtù della vittoria casalinga contro l’Empoli (2-1 in inferiorità numerica) e già pregusta il sapore della rimonta. Riscatto per Milan e Fiorentina, dopo le delusioni del turno infrasettimanale, che si impongono rispettivamente su Torino e Lazio, entrambe per un gol a zero.

Vittorie pesanti anche per l’Udinese, che si affida alla coppia Quagliarella-Di Natale per domare il Livorno, e per il Siena, che con una doppietta di Maccarone liquida il Parma di Cuper. Il Genoa compie l’impresa, andando a guadagnare tre punti a Palermo e mettendo a rischio la panchina di Guidolin. 1-1 tra Reggina e Napoli e tra Sampdoria e Cagliari, con i sardi in vantaggio fino al 46′ del secondo tempo. Pareggio a reti inviolate tra Atalanta e Catania, con un rigore fallito da Doni nel primo tempo.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>