Juventus – Fiorentina 2-0: gol, sintesi e video highlights

di Gioia Bò 1

Anticipo 24a giornata Serie A

Juventus Stadium di Torino

Juventus – Fiorentina 2-0

Reti: 20′ pt Vucinic (J), 41′ pt Matri (J)

La Juventus batte la Fiorentina e consolida la prima posizione in classifica, in attesa della gara di questa sera tra Lazio e Napoli, che inseguono da vicino la Vecchia Signora. I viola speravano di cnfermarsi dopo il 2-0 rifilato al Parma nell’ultima di campionato, in modo da conquistare punti utili alla rincorsa all’Europa League. Ma la Juventus partiva con il piede giusto e già al minuto numero 20 della prima frazione di gioco riusciva ad infilare la porta difesa da Viviano, grazie a Mirko Vucinic.

Gli ospiti tentavano la reazione, ma era ancora la Vecchia Signora a passare: palla di Vidal per  Matri e rete che metteva al sicuro il risultato. Nella ripresa Montella tentava di sistemare il suo undici, mandando in campo Tomovic, El Hamdaoui e Ljajic, ma alla fine della fiera sarà la Juventus a portare a casa i tre punti, che la proiettano a quota 55 in classifica. La Fiorentina resta invece a 39, a meno uno da Milan ed Inter, impegnate domani contro Cagliari e Chievo. A presentarsi davanti ai microfoni è Pavel Nedved:

Non è stata una vittoria facile, perché la Fiorentina gioca un bel bel calcio e voglio fare i complimenti a Montella per questo. Ma la Juve ha meritato, siamo stati sul pezzo, tutti aggressivi.

Montella ammette la superiorità della Juventus:

La Juventus ha dimostrato d essere superiore, ma non significa che non abbiamo provato a fare la partita. Loro sono stati bravi a sfruttare le occasioni, più che create concesse e regalate da noi. Cerchiamo di migliorare, ma in queste partite non è facile perché la Juve stasera ha dimostrato di essere una grande squadra. A volte prevalgono pure i meriti degli avversari. Il nostro percorso di crescita passa anche attraverso queste partite, non si può pensare di venire a Torino e chiudersi perché si perderebbe comunque e poi sarebbe un passo indietro. Se mi sento in inferno o purgatorio? Mi sento in paradiso, perché quando uno allena una squadra come la Fiorentina non può che essere contento.

A voi il video della gara.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>