Palermo – Napoli 1-3, partenopei travolgenti in Sicilia

di Giovanni Ferlazzo 5

Posticipo 17a giornata Serie A
Stadio Renzo Barbera di Palermo

Palermo – Napoli 1-3

Reti: 35′ pt Pandev (N); 9′ st Cavani (N); 13′ st Hamsik (N); 44′ st Miccoli (P)

La diciassettesima giornata di Serie A si chiude con l’interessante posticipo serale tra Palermo e Napoli. I siciliani hanno bisogno di una vittoria per dimenticare un brutto mese di dicembre, mentre i partenopei vogliono interrompere la discontinuità che li ha contraddistinti finora in campionato, a dispetto degli straordinari risultati ottenuti in Champions League.

Nei rosanero debutta il giovane Vazquez, che si piazza alle spalle della coppia d’attacco formata da Miccoli e Budan. In avanti per il Napoli ci sono Cavani, Pandev e Hamsik.

PRIMO TEMPO – Gran bella partita nella prima frazione. Il Palermo parte fortissimo e ha subito una bella occasione con Budan, che però spreca una corta respinta di De Sanctis. Risponde il Napoli al nono minuto: cross dalla sinistra di Dessena, sbuca Cavani che di testa manda alto di un soffio. Un giro d’orologio dopo ci prova ancora l’ex di lusso della serata, ma la sua incornata viene ben respinta da Benussi. Il Palermo torna a vedersi in particolare al ventiquattresimo, quando Vazquez, messo in porta da Budan, spreca in maniera quasi ridicola provando un pallonetto inutile che si spegne alto sul fondo.

I partenopei passano al trentacinquesimo: splendido esterno di Cavani che va a servire Gargano. Il compagno di squadra trova nel mezzo Pandev che è bravo a girarsi e mettere dentro. Il Palermo accusa il colpo, ma riesce a pareggiare prima dell’intervallo. Il gol di Migliaccio viene tuttavia annullato per fuorigioco.

LE IMMAGINI DI PALERMO – NAPOLI 1-3

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Palermo palesa una metaformosi incredibilmente negativa. Forse a causa dei cambi di Mutti, che decide di togliere Vazquez e Della Rocca per far entrare Alvarez e Acquah, aggiungendo velocità e sostenza, ma eliminando qualità e fantasia. Sta di fatto che dopo un inizio dai ritmi troppo elevati, il Napoli accelera all’improvviso, grazie a Cavani che con un destro a giro da fuori area segna uno splendido gol che si merita anche gli applausi del suo ex pubblico.

Qui finisce la partita del Palermo. I partenopei sono un fiume in piena, e prima colpiscono il palo con Pandev, poi la chiudono con Hamsik al termine di una bella azione personale. Il Napoli dunque amministra e fa accademia, sfiorando anche il quarto gol. I rosanero spariscono quasi letteralmente dal campo scatenando la furia del Barbera. Miccoli a parte, che con grande cuore trova l’inutile gol della bandiera allo scadere.

GUARDA I GOL DI PALERMO – NAPOLI 1-3

NAPOLI SCHIACCIANTE – Una vittoria simile a quella ottenuta a San Siro sull’Inter quella di oggi presa in Sicilia. Il Napoli ha mostrato tenacia, solidità e le qualità tipiche della grande squadra. Il Palermo e Palermo conoscono la fase più buia da quando Zamparini ha acquisito la proprietà nel 2002. In molti temono possa ripetersi il disastroso cammino che l’anno scorso ha condannato la Sampdoria alla Serie B.

LE PAGELLE DI PALERMO – NAPOLI 1-3

Photo credits | Getty Images

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>