Parma – Milan 0-2, rossoneri in fuga

di Giovanni Ferlazzo 7

Anticipo 28a giornata Serie A
Stadio Ennio Tardini di Parma

Parma – Milan 0-2

Reti: 17′ pt Ibrahimovic (rig.) (M); 10′ st Emanuelson (M)

Il day-after del sorteggio di Nyon che ha regalato al Milan il Barcellona di Guardiola come avversario nei quarti di finale di Champions League, vede i rossoneri impegnati a Parma per l’anticipo pomeridiano della ventottesima giornata di Serie A. Allegri ha raccomandato ieri prudenza nell’affrontare questa partita, anche perché i ducali hanno bisogno dei tre punti per raggiungere il prima possibile la salvezza.

Il tecnico del Milan schiera in attacco Ibrahimovic ed El Shaarawy, supportati da Emanuelson. Nel Parma, la coppia offensiva è formata da Giovinco e Floccari.

IBRA DI RIGORE – Partita gradevole nel primo tempo. Dopo un inizio difficile, in cui i ducali hanno fatto la partita, il Milan riesce a sbloccare il match grazie a un calcio di rigore trasformato da Ibrahimovic concesso dall’arbitro per fallo di mano di Zaccardo su conclusione al volo di Emanuelson. Lo stesso ex-Ajax poco dopo si divora il gol del raddoppio: non è bravo infatti a ribadire in rete da un metro una corta respinta di Mirante su calcio di punizione battuto dal limite da Ibrahimovic. Il Parma torna a farsi vedere poco prima dell’intervallo riuscendo nuovamente a mettere in difficoltà gli ospiti, ma il risultato non si schioda dallo 0-1.

EMANUELSON CHIUDE – Il secondo tempo è praticamente la fotocopia della prima frazione. Il Parma comincia meglio e dà l’impressione di poter pareggiare da un momento all’altro i conti. Proprio in questo momento, Emanuelson si rende protagonista di un coast-to-coast prodigioso senza lasciar scampo alla difesa e al portiere parmense e sigla il 2-0. A questo punto il Milan si limita semplicemente ad amministrare, proprio come aveva fatto nel primo tempo pur non avendo il doppio vantaggio, mettendo in ghiaccio il risultato. Da segnalare nel finale il rientro di Gattuso dopo mesi di assenza per l’infortunio all’occhio. Importante successo per la truppa di Allegri dunque, che adesso vola a +7 sulla Juve.

Photo credits | Getty Images

Commenti (7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>