Torino – Inter 0-2, Cassano e Milito stendono il Toro

di Giovanni Ferlazzo 2

Posticipo 3a giornata Serie A
Stadio Olimpico di Torino

Torino – Inter 0-2

Reti: 15′ pt Milito (I); 38′ st Cassano (I)

Dopo la brutta sconfitta interna contro la Roma, l’Inter di Stramaccioni cerca il riscatto sul difficile campo del Torino nel posticipo della terza giornata di Serie A. Un test importante per la truppa milanese che finora in questa stagione ha dimostrato di essere praticamente perfetta in trasferta, tutto il contrario invece a San Siro. Dall’altra parte c’è il buon Toro di Ventura, che viene da un pareggio e una vittoria, tre gol fatti e nessuno subito. L’impressione è che sarà una bella partita.

FORMAZIONI – 4-4-2 per Stramaccioni che schiera Milito e Sneijder in avanti, lasciando in panchina Cassano e il recuperato Palacio. Jonathan, Ranocchia, Juan Jesus e Nagatomo a formare l’inedito comparto difensivo, con Zanetti a centrocampo in compagnia di Cambiasso, Guarin e Alvaro Pereira. Ventura naturalmente non rinuncia a Rolando Bianchi, affiancato in attacco a Sgrigna. Santana e Stevanovic rappresentano i due esterni in grado di trasformare il modulo in un 4-2-4.

COLPO MILITO – Nonostante non si contino tante palle da gol, nel primo tempo le due squadre danno vita a una partita dai ritmi gradevoli. L’Inter non crea molto, ma quando colpisce con i suoi campioni fa male: è quello che succede al quarto d’ora, protagonista il solito Diego Milito che con un destro terrificante dalla trequarti non lascia scampo al portiere avversario e porta in vantaggio i nerazzurri. Aldilà del gol subito, il Toro ha il merito di far girare più palla rispetto l’Inter, ma manca la concretezza negli ultimi venti metri, cosa che permette ad Handanovic di passare un primo tempo tutto sommato tranquillo, fatta eccezione per un quasi-autogol di Nagatomo a cinque minuti dall’intervallo che costringe l’ex Udinese agli straordinari.

CASSANO MATA TORO – Il Torino aggredisce subito il campo nella ripresa e costringe l’Inter a una prima parte del tempo, e forse anche qualche minuto di più, molto difficile in cui non riesce ancora peggio che nei quarantacinque minuti iniziali a sbrogliare la matassa del gioco, e per una decina di giri d’orologio è costretta persino a guardare costantemente da lontano la porta difesa da Gillet. Il Toro gioca alla grande, crea pericoli, pressa altissimo e non fa respirare neanche un attimo i nerazzurri: meriterebbe il pareggio, lo sfiora con Bianchi (respinta di Handanovic) e con Meggiorini (esterno della rete), poi però contro le grandi squadre devi pagare sfortuna e imprecisione. A sette minuti dalla fine, quando i ritmi dei padroni di casa erano già calati, Cassano viene servito nel mezzo, si gira e sigla il 2-0 che chiude la partita e regala la seconda vittoria di questo campionato all’Inter.

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>