Le pagelle di Italia – Croazia 1-1

di Marco Mancini 2

La seconda gara dell’Italia non è stata fortunata, ma ciò non vuol dire che non abbia giocato bene. Nel complesso gli azzurri hanno fatto una buona partita, ma è la mentalità che è mancata. E si sa a questi livelli quanto la mentalità conti. Esattamente contrario si può fare il discorso per i croati. Limitati tecnicamente, non eccelsi tatticamente (l’unico schema era lanciare la palla dentro l’area sperando che accada qualcosa), ci hanno messo molto carattere ed alla fine il risultato li ha premiati. Vediamo le pagelle di entrambe le squadre.

>> IL COMMENTO DI ITALIA – CROAZIA 1-1

ITALIA:

Buffon 6: non è molto impegnato, ma è sembrato meno sicuro del solito e soprattutto sul gol poteva uscire per anticipare l’avversario.
Chiellini 6: per gran parte della partita gioca bene ma l’errore sul gol è molto grave.
Bonucci 7: non sbaglia nulla, sempre preciso nelle chiusure, imposta il gioco e va persino al tiro, sta decisamente crescendo.
De Rossi 7: ottima partita anche per lui, specialmente in fase difensiva mentre si vede meno quando deve impostare.
Pirlo 6,5: nel primo tempo si vede solo sulla punizione (e che punizione), nella ripresa comincia bene ma alla lunga sparisce dal campo.
Marchisio 7,5: sicuramente il migliore in campo, corre il doppio degli altri, è sempre preciso e puntuale, recupera una gran quantità di palloni ed è anche pericoloso sotto porta.
T. Motta 6: fa il solito lavoro sporco, e lo fa bene, ma non aiuta ad impostare lasciando Pirlo troppo solo. (Montolivo 6,5: si inserisce bene nella partita, recupera un discreto numero di palloni, aiuta Pirlo e va anche al tiro, molto meglio di Motta).
Maggio 5,5: in fase offensiva non si vede quasi mai ed è spesso messo in difficoltà dal suo avversario diretto.
Giaccherini 6: ci mette tanta voglia ma ha pochi spazi in attacco, mentre in difesa è sempre preciso, e va ricordato che lui non è un difensore.
Cassano 6,5: si procura molte occasioni ma non è preciso nella conclusione e Balotelli non lo aiuta. Diciamo che il suo compito lo fa bene, ma niente di più. (Giovinco sv)
Balotelli 5: a parte qualche conclusione da lontano per il resto gioca una delle peggiori partite della sua vita. Lento, svogliato, non sembra contento di giocare e speriamo Prandelli ne tenga conto nella prossima partita. (Di Natale 6: ha pochi palloni ma è spesso pericoloso. Chissà se il guardalinee non avesse sbandierato il fuorigioco per sbaglio cosa avrebbe fatto solo contro il portiere).

CROAZIA:

Pletikosa 8: la punizione di Pirlo era imparabile, ma tiene a galla la sua squadra con 3-4 parate di altissimo livello, ed anche un po’ di fortuna.
Srna 6,5: molto bene in chiusura su Giaccherini e Cassano, così così in fase offensiva dove però la sua presenza si sente.
Corluka 7: ottima partita per il centrale croato che annulla prima Balotelli e poi Di Natale.
Schindelfeld 6: è il punto debole della difesa e gli azzurri passano sempre da lì, ma riesce a colmare i suoi limiti con molta grinta.
Strinic 6,5: tiene a bada Maggio e lo costringe a stare arretrato, ha più funzioni di contenimento che di propulsione.
Rakitic 6,5: detta i tempi alla squadra e dopo un inizio stentato cresce e nel finale è tra i migliori.
Vukojevic 6: malino nel primo tempo, meglio nella ripresa dove sovrasta i centrali di centrocampo azzurri.
Modric 6: crea molte occasioni ma le spreca anche, ci si aspetta di più da uno come lui.
Perisic 5,5: partita incolore, non si vede mai nelle azioni offensive. (Pranijc 6: dà una maggiore spinta in avanti del compagno sostituito).
Mandzunkic 6,5: sacrificato nel ruolo di copertura su Pirlo, dà anche una buona mano a Jelavic e segna un bel gol. (Kranjcar, sv).
Jelavic 6,5: anche se non segna è spesso pericoloso ed i suoi movimenti creano non pochi problemi alla difesa azzurra. (Eduardo sv).

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>