Manchester United – Real Madrid 1-2: gol, sintesi e fotogallery

di Gioia Bò 2

Ritorno ottavi di finale Champions League 2013

Stadio Old Trafford di Manchester

Manchester United – Real Madrid 1-2

Reti: 3′ st aut. Sergio Ramos, 21′ st Modric (R), 24′ st Cristiano Ronaldo (R)

Riflettori puntati sull’Old Trafford di Manchester, dove i Red Devils ospitavano il Real Madrid nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Cristiano Ronaldo contro il suo passato nello stadio che lo ha visto diventare un fenomeno, ma anche Ferguson contro Mourinho, il presente contro quello che potrebbe rappresentare il futuro della panchina. Ma quello che contava di più era il passaggio del turno, non affatto scontato visto l’1-1 dell’andata.

Dopo un primo tempo a reti bianche, ci pensava Sergio Ramos a regalare sorrisi al pubblico di casa, quando al terzo della ripresa si esibiva in un’autorete che allontanava le speranze degli spagnoli. Ma dopo qualche minuto era Nani a regalare un vantaggio agli ospiti, rimediando un rosso diretto. Gli uomini di Mourinho non mollavano la presa ed al minuto numero 21 riuscivano ad impattare con Modric, entrato da poco in campo. Passavano solo tre minuti ed il Real passava in vantaggio, grazie alla premiata ditta Higuain – Cristiano Ronaldo, con il portoghese che dimenticava definitivamente il passato e regalava la qualificazione ai suoi. Real ai quarti di finale, Manchester United fuori dall’Europa. Mourinho ammette che il Real non meritava di vincere:

Non abbiamo giocato una buona partita. Non meritavamo di vincere. Hanno perso i migliori. L’espulsione di Nani? Non so, non ho visto, ma indipendentemente da quell’episodio, non meritavamo. Quando ho perso la semifinale contro Guardiola, lui non si è scusato con me. Arbeloa non ha fatto sceneggiate, non devo scusarmi di nulla. Ferguson deve sentirsi come me dopo l’espulsione di Pepe nella semifinale Champions di due anni fa. Ma la mia squadra non ha giocato bene, Modric ha portato un po’ creatività e dinamismo, ma dopo il 2-1 in undici contro dieci non abbiamo mai avuto la palla, né controllato la partita. Conosco questo stadio e questo allenatore, sapevo che gli ultimi minuti sarebbero stati difficili. Soprattutto a Old Trafford le squadre di Ferguson, sanno ribaltare situazioni complicate. Diego Lopez è stato il migliore in campo. È passata la squadra più forte? Non so, loro sono bravi, aggressivi, con una mentalità che mi piace molto.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>