Serie A, 19° giornata: risultati e commenti

di riccardo Commenta

 

La 19° giornata di campionato, ancora una volta, mette in evidenza la supremazia di Inter e Roma, ma con i nerazzurri che sembrano intenzionati a non perdere alcun punto sulla loro strada. Nel posticipo, infatti, la squadra di Mancini si impone in rimonta sul Parma per 3-2 con il solito incredibile Ibrahimovic, ma il rigore del momentaneo 2-2 sa di incredibile regalo all’Inter e, francamente, per quest’anno i nerazzurri di omaggi arbitrali hanno già fatto il pieno. La Roma, invece, liquida facilmente il Catania con un 2-0 che non rende giustizia ai tanti goal sbagliati dai giallorossi e proprio su questo punto dovrà lavorare ancora Spalletti per rendere la sua squadra perfetta.

 

La Juventus si allontana dalla vetta e viene fermata sullo 0-0 in casa dalla Sampdoria, ma grandi polemiche per un salvataggio sulla linea degli ospiti che ai più ha fatto gridare al goal. I bianconeri vengono così avvicinati dalla Fiorentina, ora quarta a soli 3 punti, dopo la vittoria di sabato per 2-1 sul Torino, la terza consecutiva, ottenuta grazie a due rigori.


L’Udinese perde dunque il quarto posto, venendo sconfitta per 1-0 in casa dal un Milan brasiliano nel quale, tuttavia, brilla la stella di Gilardino, entrato a 10 minuti dalla fine ed in goal al 92′. Brutta partita in casa per il Palermo, uscito sconfitto per 3-2 contro un Siena più cinico, e rosanero che vengono agganciati al settimo posto dalle due genovesi; Zamparini sarà furibondo, se pensiamo che l’anno scorso la squadra di Guidolin aveva 13 punti in più di oggi.

 

Proprio il Genoa, sabato pomeriggio, ha battuto l’Atalanta per 2-1 a Marassi anche grazie a Borriello, giunto a quota 11 reti, mentre pareggio rovente 2- 2 con polemiche tra Napoli e Lazio: un super Hamsik per i partenopei che apre e chiude le danze, De Laurentis infuriato con l’arbitro Rocchi e “terzo tempo” che salta malamente a fine partita, tra urla e spintoni.

 

Nel derby toscano, il Livorno doma l’Empoli per 1-0 ma solo con un rigore, mentre la Reggina scavalca proprio la squadra di Malesani al terz’ultimo posto, battendo 2-0 un Cagliari sempre più demoralizzato e solitario in coda, a 7 punti dalla zona salvezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>