Liverpool: dallo scandalo-droga alla nuova proprietà

di Gioia Bò 1

Noi italiani avremo pure le nostre rogne legate al mondo del pallone, ma anche in Inghilterra non si fanno mancare nulla in quanto a scandali. Dopo le storie sporche di Manchester (sia United che City), ecco spuntare lo scandalo-droga del Liverpool che riguarda in particolare il padre, nonché procuratore, di Jermaine Pennant. Lo scoop è del News of the World che riporta la notizia dell’arresto di Gary Pennant beccato a spacciare droghe pesanti. L’articolo è corredato di foto compromettenti che ritraggono l’uomo intento a vendere crack ed eroina e ad organizzare veri e propri incontri sessuali in un appartamente della Nottingham malfamata.

Di nuovo nell’occhio del ciclone dunque questo talentuoso centrocampista del Liverpool, dopo le accuse di tradimento della sua ex fidanzata Amil Grove, che volle vendicarsi per il torto subito, rivelando particolari sui vizi del ragazzo fuori dal campo, come la sua vera e propria mania per la consolle XBox. Che c’è di male? Niente, a meno che l’abitudine non diventi un vizio tanto da restare incollati al gioco fino a notte fonda, soprattutto se il giorno dopo si deve scendere in campo!

Ora questa nuova tegola che non contribuisce certo a rasserenare un ambiente già di per sé esplosivo, con la squadra che non gira e la tifoseria scagliata contro tutti, Rafa Benitez in testa!


Intanto sul fronte societario si prospettano novità clamorose con la notizia degli ultimi giorni che vorrebbe una società araba interessata all’acquisto del club. Gli attuali proprietari, George Gillet e Tom Hicks, presero il controllo della squadra nel febbraio dello scorso anno, sborsando ben 470 milioni di sterline, per poi ritrovarsi fortemente indebitati a causa della costruzione di un nuovo stadio a Stanley Park.

Ora l’offerta del consorzio arabo Dubai International Capital appare come una manna dal cielo per i due industriali texani (già proprietari tra l’altro rispettivamente della squadra di hockey ghiaccio dei Montreal Canadiens e della squadra di baseball dei Texas Rangers), che avrebbero la possibiltà di rifarsi per l’acquisto azzardato. 500 milioni di sterline sul tavolo delle trattative, anche se gli americani a questo punto non possono certo permettersi il lusso di giocare al rialzo.

L’affare andrà in porto? Se lo augurano i tifosi che avrebbero finalmente un nuovo stadio, oltre al rilancio in campo internazionale con nuovi capitali da investire su grandi nomi. Non se lo augura invece il tecnico Benitez che verrebbe immediatamente sostituito con Josè Mourinho, ex allenatore di Porto e Chelsea e al momento senza panchina.

Attendiamo sviluppi in tempi brevi, anche se difficilmente gli americani si lasceranno sfuggire un’occasione tanto ghiotta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>