Festa in casa Chelsea!

di Gioia Bò Commenta

Incredibili questi inglesi, ogni occasione è buona per organizzare un party. Fosse per loro andrebbero a festeggiare anche dopo aver vinto una partitella in allenamento!

Scherzi a parte. Stavolta il motivo per alzare i calici c’era davvero ed una qualificazione in semifinale di Champions League val bene una sbronza, anche se l’avversario era piuttosto abbordabile ed il risultato pressoché scontato.

Stiamo parlando del Chelsea di Avram Grant, che subito dopo la vittoria sul Fenerbahce si è dato alla pazza gioia in un noto locale londinese, il Funky Buddha, tra karaoke, belle donne e gli immancabili fiumi di alcol.


A riferirlo è il Daily Mirror sempre presente sul campo, quando si tratta di spettegolare sulla vita dei personaggi famosi ed uscito nell’edizione di ieri con un articolo ricco di particolari sulla festa organizzata dai Blues.

Stavolta niente festa in maschera, come era successo per il party prenatalizio, con tanto di signore al seguito, ma una festa in stile Manchester United (con finale diverso, speriamo!), rigorosamente senza mogli e fidanzate. Ma la presenza del gentil sesso non poteva certo mancare e in locale esclusivo non è difficile trovare belle donne che allietino la vista. E c’è chi confessa che alcune delle signorine in questione siano andate anche al di là del semplice “mostrarsi”!

Del resto in una festa in cui vodka e champagne la fanno da padrone non è poi tanto strano che qualcuno superi il limite e si lasci andare senza freni inibitori. Purché non si finisca tutti come Lenny Pidgeley, ex portiere del Chelsea, che per scommessa si è scolato una decina di bicchierini di Jagermeister ed è stato costretto a lasciare la festa in anticipo, portato fuori a braccia dalla security.

Serata rovinata? Ma no, ci ha pensato capitan Terry a tenere vivo il party con karaoke e passi di break-dance, non molto apprezzati dal punto di vista stilistico, ma assolutamente esilaranti a detta dei presenti.

Blues in festa dunque, per la semifinale conquistata ed il Mirror si chiede cosa succederà se riusciranno a battere il Liverpool nella prossima doppia gara o, addirittura, se vinceranno la Champions League. Probabilmente non lo sapremo mai: a detta dei più maligni, il Chelsea ha festeggiato ora, sapendo già di non avere scampo in semifinale contro i Reds. Staremo a vedere. Mal che vada possono sempre organizzare una festa di addio ai sogni. Si beve anche per dimenticare, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>