La Roma passa a Bergamo e punta la Juve

di Alba D'Alberto Commenta

Se c’è una squadra che non molla quella è la Roma che nell’ultima giornata di campionato ha battuto l’Atalanta e adesso vede sempre più vicina la Juve.

La vittoria dei romanisti all’Olimpico ha il profumo dello scudetto, soprattutto se si considera che il 3 a 1 è arrivato con le seconde linee in campo.

Garcia sapeva di avere di fronte un avversario temibile. L’Atalanta è la classica squadra che riesce a fare lo sgambetto anche ai team più rodati, soprattutto se la posta in gioco all’Olimpico è l’avvicinamento alla zona Europa. La Roma, poi, domenica è scesa in campo senza tanti titolari. Il CT si è dovuto “accontentare” delle seconde linee ma ha azzeccato ogni mossa.

Rudi Garcia alla rimonta della sua Roma ci ha sempre creduto. Sicuramente basterebbe la vittoria con la Fiorentina di Montella per assicurarsi la Champions. Sabato la Roma incontrerà proprio i Viola. Il vero traguardo, però, è quello che dista ancora 5 giornate. La squadra di Totti, cui è mancato il goal dei record domenica, sogna lo scudetto.

Tra i tanti infortunati della Roma c’è anche Benatia che spera di rientrare presto in campo, magari proprio per essere protagonista del super match con la Juventus che arriva a maggio sarà a Roma. Nonostante la classifica di quest’anno, Garcia pensa già al futuro. Una volta messo in cassaforte il rinnovo del contratto, il tecnico francese spera di poter fare acquisti. Nel mirino ci sarebbero Digne, Martinez e Iturbe.

La Roma sta facendo un girone di ritorno eccezionale ma la stessa cosa era accaduta anche quando sulla panchina c’erano Spalletti e Ranieri. In questi due casi i giallorossi si sono dovuti accontentare del secondo posto. Quest’anno sarà lo stesso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>