Premier League: il Chelsea domina, United beffato al 93′

di Marco Mancini Commenta

Avrà anche subìto il suo primo gol in campionato, ma di mollare il Chelsea non ne vuol proprio sentire parlare. In questa prima parte di stagione la squadra di Ancelotti è apparsa sicuramente la più in forma d’Europa. 17 gol fatti, solo uno incassato, tra l’altro a risultato già acquisito quando il West Ham era sotto già di tre reti. L’eroe di giornata è Essien, centrocampista non molto avvezzo al gol, ma che stavolta ne segna due, catapultando i Blues da soli in vetta alla classifica.

Una corsa senza rivali, dato che solo l’Arsenal tiene il passo. Dopo un po’ di fatica iniziale, si scrolla di dosso il Bolton con un 4-1 e rimane a -2 dal vertice. Ma gli ancelottiani devono ringraziare l’Everton se possono dormire sonni tranquilli. Contro il Manchester United la seconda squadra di Liverpool prima va in vantaggio, poi si fa sotterrare dai gol dei Red Devils senza Rooney lasciato fuori per le sue vicende familiari. Al novantesimo la partita era sull’1-3, ma non ancora finita perché al primo e al terzo minuto di recupero arrivano due reti insperate che impattano la gara.

La prima squadra della città di Liverpool invece delude ancora. Un altro pareggio contro il piccolo Birmingham lascia fuori dalla corsa scudetto i ragazzi di Hodgson sin dalla quarta giornata, dato che finora i Reds di partite ne hanno vinta solo una, e sono evidenti i problemi a segnare. Malissimo anche il Manchester City, sotto per 1-0 viene salvato da una rete di Vieira nella ripresa, la quale per ora rimanda l’esonero di Mancini che, secondo la stampa inglese, è sempre più vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>