Fabregas: “Giocare nel Barça è un sogno per me”

di Roberto Bosio 1

Foto: AP/LaPresse

Negli ultimi giorni, Cesc Fabregas è ritornato a parlare del suo mancato trasferimento nel Barcellona FC, il club che aveva lasciato a sedici anni per sbarcare a Londra, sponda Arsenal.

Tutto è dovuto alla scelta del suo allenatore e mentore Arsène Wenger – come ha spiegato il campione del mondo ad una radio spagnola:

La verità è che il coach è come un padre per me. Non volevo raccontargli storie, e così gli ho detto cosa pensavo. Ci sono stati dei momenti difficili. Ed alla fine mi ha detto di no. Per lui, il trasferimento era impossibile. Ed è stato categorico.

Il tecnico alsaziano non può però impedergli di avere il cuore che batte per la maglia blaugrana

Giocare nel Barcellona è un sogno per me da quando ero bambino.

Nulla di strano se si considera che Francesc è andato a vedere la prima partita di calcio del Barça quando aveva appena 9 mesi, portato dal nonno.

Il mancato trasferimento in Spagna non gli impedisce di sentirsi comunque felice nel club londinese:

Qui ho tutto. Sto molto bene a Londra. Amo il club, amo essere il capitano della squadra e giocare questo football. Manca solo la conquista di qualche titolo e la mentalità vincente.

Anche se gioca ormai da una vita nell’Arsenal – sono ormai sei stagioni -, la stella spagnola ha solo ventitre anni – visto che è stato il più giovane calciatore dell’Arsenal ad aver giocato in prima squadra, avendo debuttato a 16 anni e 177 giorni -, e quindi ha tutto il tempo per alzare ancora tanti altri trofei.

E magari qualcuno potrebbe alzarlo con la stessa maglia blaugrana che i suoi compagni di nazionale gli hanno messo per scherzo, durante i festeggiamenti per la vittoria del mondiale sudafricano – anche se nel calcio attuale non si può escludere che finisca prima o poi per rafforzare i rivali storici del Real Madrid.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>