Fantacalcio: le grandi cominciano a dettare legge

di Marco Mancini 1

Foto: AP/LaPresse

Ci sono volute 7 giornate di campionato per vedere “normalizzare” il Fantacalcio. Tutti i Fantallenatori di solito puntano sui calciatori delle big italiane per costruire la propria fantaformazione, ma fino a prima di questa giornata hanno ottenuto poche gioie.

Oggi invece non solo i punteggi cominciano a salire, ma 6/11 della top 11 sono composti dai calciatori delle 4 big, con una maggioranza juventina dopo la grande partita disputata contro il Lecce.

Si comincia dalla porta dove Storari, nonostante sia stato poco impegnato, si è fatto trovare pronto in quelle poche occasioni in cui i salentini si sono resi pericolosi, effettuando un paio di parate da fuoriclasse. Per lui il voto è 7, quanto Julio Cesar ma con una quotazione di parecchio inferiore.

Chi ha puntato, per la difesa, su Zaccardo, finora ha vinto la scommessa. Il difensore del Parma è il miglior marcatore della sua squadra, ed il 9,5 di questa giornata dimostra che ha ancora una vena realizzativa interessante. Come lui è andato Ziegler, il quale ha il merito di aver avviato la rimonta doriana, mentre a completare la linea difensiva troviamo Balzaretti che, grazie all’assist, ottiene 7,5 punti.

Dalla cintola in su ritornano a farsi sentire le grandi, e la prima sorpresa la abbiamo con Felipe Melo. La grande delusione dello scorso campionato è diventata un importante investimento quest’anno, con soli 12 fantamilioni di valutazione ora ottiene 10 punti e la consapevolezza di essere il secondo rigorista bianconero, dopo Del Piero. Come lui ha fatto il catanese Gomez, mentre mezzo punto più su troviamo Aquilani ed il sempre più sorprendente Ilicic, un affare per i Fantallenatori che ad inizio campionato hanno deciso di puntare su di lui (ad agosto costava solo 4 Fantamilioni).

Il migliore di giornata però non poteva che essere Pato, autore di una doppietta che lo porta a 13,5 e fa tornare il sorriso a quei Fantallenatori che avevano speso parecchio per lui, ma che poi si sono ritrovati senza il papero per parecchie partite a causa dell’infortunio. Rientra nella nostra top 11 anche Eto’o, il simbolo di questa Inter, con 10,5 punti, gli stessi di Borriello, terzo attaccante migliore di giornata.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>