Non sono tutti Higuain, c’è chi la maglia non la tradisce

di Alba D'Alberto Commenta

Ormai a Napoli ne fanno una questione di cuore: il fatto che Higuain sia passato alla Juventus non è considerata una normale operazione di calciomercato ma un oltraggio al pudore. E c’è chi ne approfitta subito per rinsaldare i cuori dei napoletani. In che modo?

Il primo a prendere la parola sull’argomento è stato Maradona che ha spiegato di non aver mai tradito il Napoli:

«Pensiamo a fare una bella squadra per la prossima stagione, Higuain è andato via, faccia del suo meglio altrove. La sua storia con il Napoli è finita, quella con Maradona non finirà mai. Mi sarebbe piaciuto molto esserci per il 90° compleanno del Napoli, la gente di Napoli ha bisogno di qualcuno che la sostenga e dico di stare tranquilli. Io li sostengo, non tradisco, ormai è fatta, adesso pensiamo a fare una bella squadra per la gente».

 

Queste le parole pronunciate da Diego Armando Maradona nel messaggio audio che è stato trasmesso dall’impianto dello stadio San Paolo in occasione della festa per i 90 anni del club azzurro. Un compleanno speciale che è stato onorato da tanti VIP. Ha iniziato Fabio Cannavaro con una foto su Instagram con la maglia del Napoli e il messaggio “Il primo amore non si scorda mai”. Poi, raggiunto dai giornalisti ha ribadito:

“Ero quasi diciottenne quando ho esordito in Serie B con questa maglia – la maglia che da bambino ho sempre amato. Non ho perso mai una partita da spettatore sugli spalti né da raccattapalle…. Poi ti ho difesa con le unghie e con i denti, indossandoti per 8 lunghi anni! Ora ti difendo a distanza e ti ammiro dalla TV ogni volta… Sempre al tuo fianco ovunque io sia!!! Buoncompleanno ammor mi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>