Zeman commenta il mondiale dalla panchina

di Alba D'Alberto Commenta

Una serie di micro interviste al CT boemo sono state pubblicate sul sito della Gazzetta dello sport. Molto interessante il suo punto di vista anche se, si sa, Zeman non è un campione di loquacità. Una sintesi dei suoi giudizi sulla nazionale italiana.

Zeman premette che spera di vedere l’Italia alle semifinali di questa coppa del Mondo in Brasile eppure non vuol crederci più di tanto. La nostra nazionale ha fatto tanto possesso palla visto che gli sono serviti anche 40 passaggi per superare il centro campo e vista la superiorità numerica della linea centrale.

Poi però, questa superiorità non è servita a molto in fase offensiva dove le opportunità sono state comunque ridotte. Insomma uno schema 4-5-1 che è sembrato piuttosto un 3-6-1 con Darmian che si è proposto spesso in fase offensiva avendo molto spazio per avanzare insieme a Candreva. Darmian, per Zeman è stato il migliore in campo.

Sicuramente alla nostra nazionale va riconosciuto il merito di aver lavorato molto bene in fase preparatoria e quindi anche la tenuta dei giocatori in campo è stata migliore per l’Italia rispetto all’Inghilterra. Questo però non esclude che gli Azzurri abbiano ancora dei miglioramenti da fare.

Forse Zeman avrebbe voluto vedere i suoi tre pupilli in campo di nuovo insieme. Invece ha potuto assaporare il buon calcio di Verratti che insieme a Pirlo e De Rossi ha gestito la partita ma con troppa umiltà e poco spirito d’iniziativa. Poi, nel secondo tempo Immobile ha sostituito Balotelli in un ruolo che non è pennellato sul suo stile offensivo. Potrà fare meglio a patto di avere spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>