Qualificazione mondiali: Olanda matematicamente qualificata

di Marco Mancini 1

Mentre l’Italia disputava l’amichevole vinta brillantemente contro l’Irlanda del Nord, nel resto del mondo le qualificazioni per Sudafrica 2010 continuavano per molte nazionali. In Europa la prima squadra in grado di qualificarsi, battendo sul tempo la concorrenza, è l’Olanda, che forte del punteggio pieno, ottiene i tre punti passeggiando sull’Islanda. Il risultato di 1-2 è bugiardo perché la gara per gli oranje è stata più comoda di quanto il punteggio possa dire, e quindi ora, a due giornate dal termine, le 6 vittorie su 6 partite garantiscono a Van Nistelrooy e compagni un biglietto per il Sudafrica.

Molto più complicata la situazione di altri due grandi campioni, Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic. Nel girone più complicato, il numero 1, l’interista gioca la partita più brutta della sua carriera e ne risente tutta la squadra, tanto che alla fine è la Danimarca a spuntarla 1-0. I danesi ora si ritrovano al primo posto, mentre gli svedesi addirittura quarti e con 10 punti da rimontare, con una partita in più da disputare. Per il Portogallo la situazione è meno nera, ma sempre complicata. Contro l’Albania arrivano a fatica i tre punti, ma l’Ungheria seconda è ancora troppo lontana.

L’Inghilterra prende a pallonate il Kazakhistan (finisce 0-4 per la squadra di Capello), e per qualificarsi matematicamente basta solo una vittoria nelle prossime 4 partite, mentre la Croazia cerca di guadagnarsi il secondo posto buttando l’Ucraina fuori da ogni possibilità con un 2-2 che va bene solo ai biancorossi.

Nel girone dell’Italia, Eire e Bulgaria pareggiano, dando la possibilità agli azzurri di chiudere definitivamente i conti a settembre contro la Georgia.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>