Paraguay – Spagna 0 – 1 – Mondiali 2010

di Marco Mancini 1

Il quadro delle semifinali si completa con la Spagna che batte il Paraguay facendo una fatica inaspettata alla vigilia, grazie ad un gol di Villa al termine di una gara noiosa che però è stata caratterizzata da alcune decisioni arbitrali discutibili e da due rigori assegnati nell’arco di un minuto.

La gara è piuttosto fiacca, nonostante si parta subito con un brivido. Non è passato nemmeno un minuto quando la difesa iberica perde il pallone e Cardozo tenta un tiro da fuori area, ben bloccato da Casillas. Si poteva sperare in una gara interessante, ma purtroppo questo rimarrà l’unico tiro in porta della prima ora di gioco. Da registrare nella prima frazione soltanto un tiro di Xavi alto di poco, un errore che poteva costare caro a Casillas, che calcia addosso a Valdez, ma per sua fortuna la palla non centra la porta, ed una rete annullata per un fuorigioco molto dubbio, sempre all’attaccante del Werder Brema, sul finire di tempo.

La noia dura fino al quarto d’ora della ripresa, quando nell’arco di 5 minuti accade di tutto. Piqué affossa un avversario in area, ma Cardozo si fa parare il rigore da Casillas. Sul capovolgimento di fronte è la Spagna ad ottenere il rigore, Xabi Alonso prima lo segna, ma poi lo deve ripetere perché i suoi compagni erano entrati in area ancor prima che avesse colpito il pallone. Com’era facile da prevedere, la ripetizione viene parata, e sulla respinta ci sarebbe un terzo rigore perché il portiere Villar frana su Fabregas, ma l’arbitro non se la sente di fischiare per la terza volta in pochi minuti.

Dopo questa fiammata però si torna nella noia. I ritmi si alzano, ma di tiri neanche a pagarne fino all’83esimo, quando la Spagna segna il gol decisivo. Fa tutto Iniesta che si crea lo spazio, scarica su Pedro che colpisce il palo, Villa ribatte sull’altro palo, la palla scorre su tutta la linea, colpisce il palo opposto ma finalmente finisce in rete. Il Paraguay avrebbe anche l’opportunità di pareggiare a 2 minuti dal novantesimo, ma prima Casillas e poi Piqué si oppongono efficacemente. Seppur con troppa fatica, la Spagna accede alla semifinale.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>