Montolivo “lascia” il posto a Verratti

di Alba D'Alberto Commenta

Nell’ultima partita dell’Italia, l’attaccante del Milan Montolivo si è infortunato in modo grave e questo infortunio è stato un vero e proprio biglietto per il Brasile consegnato nelle mani di Verratti. Ecco dunque i convocati da Prandelli per il prossimo mondiale.

Perdere Montolivo è stato un brutto colpo per la Nazionale italiana che, fortunatamente, può contare su tanti giovani in gamba a disposizione di Prandelli. Montolivo è stato operato alla clinica La Madonnina dal dottor Schoenhuber che ai microfoni dei giornalisti ha rassicurato tutti sulla riuscita dell’operazione ma ha spiegato anche che l’attaccante sarà fuori gara per i prossimi sei mesi.

Tra 40 giorni Montolivo dovrà fare degli esami di controllo che faranno capire a medici e allenatori, i tempi di recupero di questa importantissima risorsa. Prandelli, però, dovrà fare a meno di lui in Brasile. Il CT azzurro ha deciso così di dare spazio ad un giovane, a Verratti, il centrocampista del Psg che deve il suo successo essenzialmente a Zeman.

Verratti è stato “scoperto” dal tecnico boemo quando era alla guida del Pescara in serie B. Raggiunta la massima serie il Pescara di Zeman ha dovuto rinunciare a Verratti che è volato in Francia, ad Insigne e ad Immobile. Il trio d’attacco biancoazzurro sarà riunito nella Nazionale di Prandelli che tra i grandi esclusi annovera Giuseppe Rossi.

Pepito è la terza volta che viene escluso dalla selezione nazionale. La prima volta a lasciare a casa Rossi ci ha pensato Lippi, nel 2010. Per ragioni tecniche Pepito non fu convocato in Sudafrica. Due anni dopo, nel 2012, Rossi saltò gli europei per una serie d’infortuni. Adesso Prandelli non lo porta in Brasile perché pare sia fuori forma. Pepito nega tutto su Twitter ma la sostanza non cambia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>