Milan, Pato si rompe di nuovo, sfortuna o incompetenza?

di Marco Mancini Commenta

Alexandre Pato resta il più grande mistero del Milan. Dopo un’annata maledetta in cui non ha giocato tre partite di fila senza subire un infortunio è partito per Londra al seguito della Seleçao olimpica ed ha giocato intensamente per tre settimane di fila senza accusare nemmeno un lieve fastidio muscolare. Appena è tornato a Milano, ecco arrivare il primo infortunio della stagione.

L’INFORTUNIO – Siamo a 16 infortuni muscolari in meno di tre anni, probabilmente è un record che nemmeno il peggior Ronaldo degli ultimi tempi avrebbe potuto contrastare. Quello di ieri poi ha un che di comico. Durante l’allenamento, in seguito ad un contrasto con Boateng, gli è rimasto impigliato lo scarpino nel terreno. Nel tentativo di correre ha fatto un movimento innaturale con la gamba ed eccolo lì: dolore all’adduttore. Non è ancora stato specificato se si è trattato di uno stiramento o di qualcosa di peggio, ma certo è che il Papero salterà l’esordio in campionato e diverse partite successive.

MENO MALE CHE IL PAZZO C’E’ – Per fortuna del Milan si è fatto in tempo a far arrivare Pazzini, così l’ex interista giocherà dal primo minuto al fianco di Robinho. Appena poche ore prima inoltre Galliani aveva trovato l’accordo col Genoa per il prestito di Ze Eduardo, chissà che non possa sostituire il Papero in uno dei tanti infortuni. Certo è che una soluzione va trovata.

Sono state studiate mille alternative, visitati i maggiori luminari mondiali e si è provato di tutto, da allenamenti mirati fino a fargli cambiare il modo di correre, ma nulla è servito. A questo punto non si capisce se sia soltanto sfortuna o ci sia qualcosa che non va nell’ambiente milanista (c’è chi parla di problemi psicologici del ragazzo). Ma se dovesse effettuare un’annata simile a quella dello scorso anno, forse sarebbe il caso di prendere provvedimenti più seri. Nel frattempo il primo mese di campionato è volato via.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>