Conferenza stampa Allegri: “Giocheremo con una mentalità offensiva”

di Stefano Rodinò 4

E’ appena finita la conferenza stampa di Massimiliano Allegri, in vista della partita dei quarti di finale di Champions League tra Milan e Barcellona. L’allenatore ha risposto alle domande dei giornalisti insieme ad Ibrahimovic, grande ex della partita, ma soprattutto simbolo del Milan in questi ultimi due anni. 

ATTACCO Il mister Allegri sembra avere le idee chiare su come affrontare la partita, anche dopo aver giocato già due volte nel girone di qualificazione contro il Barcellona, e vuole provare a giocare una partita in attacco per mettere in difficoltà la retroguardia blaugrana:

Nelle partite del girone, la prima fu più difensiva, la seconda è stata una gara molto più aperta e domani dovremo essere pronti a fare una partita similare. A Milano abbiamo fatto qualche errore difensivo che dobbiamo limitare in queste prossime sfide dovremo fare una gara attenta, riducendo al minimo gli errori ma dovremo avere comunque una mentalità offensiva, giocando con coraggio

RISULTATO Il mister non si sbilancia su quale potrebbe essere un risultato perfetto in questa gara di andata, ma sa bene che per riuscire a qualificarsi non può sbagliare la gara interna, visto che al Camp Nou sarà difficilissimo poter vincere:

Risultati perfetti non ce ne sono anche a Londra abbiamo rischiato partendo dal 4-0. Domani delle due è la gara più importante, non possiamo sbagliare per giocarci la qualificazione nel ritorno

IBRA Anche Ibrahimovic ha risposto alle domande, sia sulla partita di domani che sul suo futuro, e ha ribadito ancora una volta di stare bene in Italia e al Milan:

Tutta la squadra deve fare una gara perfetta, anch’io la dovrò fare. Giochiamo contro i più forti ma non abbiamo nulla da perdere, rispetto al girone adesso siamo in una sfida da dentro e fuori.  La mia famiglia sta bene in Italia, ho detto che è la mia seconda casa e questo per me è importante. Il mio futuro è qua, ho ancora due anni al Milan, voglio farli e poi non so cosa porterà il futuro, ma qui sto bene. Gioco in un grande club che mi vuole bene

INTER 2010 Negli ultimi anni, una squadra è riuscita  a metter in difficoltà il Barcellona, ed è stata l’Inter di Mourinho. Nella doppia sfida di semifinale loro giocarono una partita difensiva con tutta la squadra raccolta negli ultimi metri e pronta  a ripartire, ma Allegri sa che per caratteristiche questo Milan non potrà fare così:

Giocare come l’Inter del 2010? Per le caratteristiche dei miei giocatori difficilmente potremo fare la partita dell’Inter in semifinale di due anni fa. Questa squadra non credo sia in grado d difendere bene vicino all’area e anche in Coppa Italia con la Juve si è visto. Dispiace per le assenze che ci sono, Thiago è importantissimo per noi ma Nesta sta discretamente bene e ho altri difensori che possono giocare queste partite

LIGA Infine dalla stampa straniera c’è spazio anche per una domanda a Ibrahimovic, su chi preferirebbe veder trionfare in Liga, il Barcellona o il Real:

Barça o Real per la vittoria nella Liga? Non ho vergogna di dire che ho giocato nel Barça e non ho vergogna di tifare per il Barça nella Liga”

Photo Credits | Getty Images

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>