Pepe, dieci giornate di squalifica per 30 secondi di follia

di Marco Mancini Commenta

La giornata di Liga appena trascorsa ha lasciato un brutto segno dal punto di vista disciplinare. Dopo il “colpo di testa” di Contra che ha tentato di aggredire il suo allenatore nel turno precedente, un altro calciatore ha perso la ragione durante la partita. Si tratta di Pepe, difensore centrale del Real Madrid, durante la sfida proprio contro il Getafe.

La gara non si stava mettendo benissimo per i blancos, che se avessero perso avrebbero potuto dire addio ai sogni scudetto. Eravamo sull’1-1 a due minuti dal novantesimo e Pepe fa un’entrataccia su Casquero. E’ rigore ed espulsione per l’arbitro ma lui, vedendosi sfuggire lo scudetto, dà di matto e rifila un calcio all’avversario a terra ed un pugno ad Albin, un altro avversario che stava correndo a soccorrere il compagno. Non contento, arrabbiato con l’arbitro per l’espulsione, Pepe si è scagliato anche contro di lui, e se non fosse stato per i compagni che lo hanno trattenuto, chissà cosa sarebbe capitato.

Oggi arriva la decisione della disciplinare: 10 giornate (4 per il calcio a Casquero, 4 per il pugno ad Albin, una per il fallo e una per gli insulti all’arbitro). Stagione finita quindi per il portoghese, che sarà costretto a saltare anche le 4 partite di apertura del prossimo campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>