Le pagelle di Bologna – Juventus 1-1

di Giovanni Ferlazzo 5


La Juventus incappa nell’ennesimo pareggio, il tredicesimo di questo campionato che va, si perdoni il gioco di parole, a pareggiare il computo delle vittorie ottenute. Un dato preoccupante, specie in un torneo a 3 punti, dove il pari ha quasi la gravità di una sconfitta.

E la partita di oggi contro il Bologna, recupero della ventitreesima giornata, si era persino messa male visto il vantaggio felsineo nel primo tempo. Vucinic, per fortuna di Conte, rimetteva a posto le cose nella ripresa. Ma finisce 1-1 e il Milan è adesso distante due punti. Non tanti, ma c’è puzza di tante occasioni sprecate in casa Juve.

BOLOGNA:

Gillet 6,5 – Si rende protagonista nel secondo tempo di due autentici miracoli che salvano il risultato.

Raggi 5,5 – Gioca una buona partita macchiata dall’errore di marcatura su Vucinic che pareggia i conti.

Portanova 6 – Non sbaglia un intervento ed è sempre attento in fase di chiusura.

Antonsson 6,5 – Anche lui perfetto in copertura, si rende protagonista anche di splendidi interventi.

Garics 6 –  Non eccezionale, comunque sufficiente. (Kone s.v.)

Mudingayi 6,5 – Tanta sostanza in mezzo al campo. Indispensabile.

Perez 6,5 – Si fa vedere praticamente ovunque, utilissimo nel recuperare palloni.

Rubin 6 – Soffre un po’ nella ripresa, quando la Juventus si fa vedere spesso dalle sue parti. (Belfodil s.v.)

Ramirez 7,5 – Sempre pericoloso. Serve a Di Vaio la palla dell’1-0 e fa espellere Bonucci. Imprendibile.

Diamanti 6 – Si vede poco nella ripresa. Più attivo nel primo tempo. (Pulzetti s.v.)

Di Vaio 7 – Batte Buffon in uscita con grande freddezza. Gran gol.

 

JUVENTUS:

Buffon 6 – Può poco sul gol di Di Vaio, sempre attento generalmente.

Lichtsteiner 5,5 – Sbaglia la marcatura e la tattica del fuorigioco in occasione del gol di Di Vaio.

Caceres 6 – Finalmente viene messo in campo da Conte e non delude le aspettative.

Bonucci 4 – Non è più una sorpresa. In negativo si intende. Sempre in affanno e si fa anche espellere.

De Ceglie 5,5 – Meglio in difesa, in attacco è poco incisivo.

Vidal 5,5 – Cresce un po’ nella ripresa, ma è poca cosa.

Pirlo 6,5 – Qualche errore di troppo ripagato dallo splendido assist per Vucinic.

Marchisio 6 – Corre tanto, sfiora anche il gol.

Pepe 6 – Il più attivo sulla fascia, prova ad accendere la Juve quando è spenta. (Padoin s.v.)

Borriello 5 – Riesce raramente a essere pericoloso e si divora il gol del 2-1.

Vucinic 6,5 – Riscatta un brutto primo tempo con un gran gol. (Giaccherini s.v.)

Photo credits | Getty Images

 

Commenti (5)

  1. bonucci sempre in affanno? io lo critico da inizio stagione, ma oggi ha fornito una grande prova e non ha sbagliato niente

    l’espulsione era inevitabile se non volevi prendere il 2-1.

  2. @ Stefano Rodinò:
    Condivido in pieno quanto detto da Stefano.Solitamente sono molto critico nei confronti di Bonucci,ma dare 4 alla prestazione di ieri è a dir poco ingeneroso,o quantomeno giudizio dato da chi nn ha visto la partita o nn segue molto il calcio. Nei 90″ nn ha sbagliato un intervento,uscendo spesso palla al piede rilanciando l’azione, come pochi sanno fare. “Diamo a Cesare cio’ che è di Cesare”. ciao e grazie.

    1. si forse 4 è esagerato, ma non si può dire che sia una roccia. Anche se non ha commesso i soliti errori, continua ad addormentarsi diverse volte durante la partita, e sicuramente nemmeno ieri ha dato l’impressione di sicurezza. Poi sull’espulsione nulla da dire, era obbligata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>