Scudetto 2006, secondo Recoba spetta alla Juventus

di Gioia Bò Commenta

Sono passati più di sei anni dallo scandalo-Calciopoli, ma l’assegnazione dello scudetto 2006 (vinto dalla Juve sul campo ed assegnato d’ufficio all’Inter) continua a riempire le pagine dei giornali e la bocca di alcuni protagonisti della vicenda. A parlare questa volta è Alvaro Recoba, che negli anni dello scandalo vestiva la maglia nerazzurra. Ebbene, il Chino va controcorrente e ritiene che la Vecchia Signora ha tutto il diritto di rivendicare la conquista del tricolore.

L’ex fantasista dell’Inter non sente suo il titolo e crede che anche altri compagni siano orientati verso la stessa direzione:

Ho sempre rispettato la Juventus e, quando si diceva che vincessero grazie agli aiuti, io ho sempre pensato che erano talmente forti da vincere anche senza queste cose. Io penso che lo scudetto del 2006 l’abbia vinto la Juve perché era una squadra formata da grandi calciatori. Ho sempre pensato che i giocatori dell’Inter non sentissero loro quel titolo.

Nel corso dell’intervista rilasciata a Sky Recoba ricorda anche l’esordio in maglia nerazzurra, quando si rese protagonista di un pomeriggio storico contro il Brescia:

Ricordo il debutto con il Brescia, tutti erano venuti a vedere Ronaldo, uno dei giocatori più forti con i quali abbia mai giocato. C’era la convinzione che avremmo vinto facilmente ed invece stavamo facendo enorme fatica. Simoni, a 25′ dal termine, mi disse di entrare e alla seconda palla toccata feci goal, poi segnai anche su punizione. Molti tifosi ancora oggi mi dicono “Con il Brescia io c’ero”.

Peccato che il Chino abbia ripetuto poche volte l’exploit del debutto, facendosi notare più per la discontinuità che per il talento negli anni a venire. E dire che l’uruguaiano era un pallino di Massimo Moratti:

Avere la sua stima mi ha aiutato, ma non ho mai approfittato della cosa. Non ho mai fatto il lecchino, quando parlavo bene di lui è perché me lo sentivo. Mi facevano piacere le sue belle parole nei miei confronti.

Chissà se il patron avrà ancora parole di stima, dopo le dichiarazioni del Chino sull’assegnazione dello scudetto dello scandalo.

[Photo Credits | Getty Images]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>