Inter – Sneijder, la guerra di Twitter continua

di Marco Mancini 1

Ormai il campo di battaglia è passato dai giornali ad Internet. I club comunicano attraverso i siti ufficiali, i calciatori (e soprattutto le loro mogli e compagne) via Twitter. La telenovela Sneijder nelle ultime 24 ore si è arricchita di diversi spunti interessanti. Il passo avanti decisivo l’ha fatto l’Inter che ha accettato i 10 milioni del Galatasaray ed ha passato la palla a Sneijder.

L’olandese però ha preso tempo, facendo arrabbiare i tifosi turchi che si sentono come una squadra di Serie B perché il calciatore preferirebbe trasferirsi in Inghilterra. Ma siccome non arrivano proposte, alla fine sarà costretto ad accettare a malincuore. Per calmare le acque il presidente del Galatasaray ha affermato sul sito che Sneijder ha persino accettato l’offerta (5,5 milioni di euro all’anno), ma ancora non ha convinto la sua famiglia, cioè Yolanthe.

FATTORE YOLANTHE – Apriti cielo. I tifosi turchi, già imbestialiti per il suo passato da attrice un po’ troppo “spinta”, si sono arrabbiati ancora di più perché ora credono che se il calciatore non si trasferirà ad Istanbul, sarà solo per colpa di sua moglie. Per questo ieri Yolanthe ha twittato (ancora una volta), affermando che non ha nulla contro la città, ci è già stata 5 volte e gli è piaciuta molto, e ci andrebbe volentieri a vivere. Il problema piuttosto è un altro:

Certe persone stanno facendo del gioco sporco. Presto tutti sapranno…. Posso soltanto dire che anche io sto aspettando… Non è facile…”

A chi fosse rivolto il messaggio ancora non si può dire, ma considerando che tra la dirigenza nerazzurra e l’attrice non è mai corso buon sangue, non ci vuole un genio per capirlo.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>