Inter, Moratti difende Strama ma pensa a Zeman

di Marco Mancini Commenta

Una clamorosa indiscrezione pubblicata dal Corriere dello Sport questa mattina potrebbe infiammare il prossimo calciomercato: Zdenek Zeman sarebbe nel mirino dell’Inter. Il tecnico boemo, recentemente scaricato dalla Roma, rientrerebbe nell’elenco degli allenatori che Moratti starebbe seguendo per sostituire Stramaccioni. Un allenatore sfortunato (siamo quasi a quota 50 infortuni stagionali), ma paga l’inesperienza ed una stagione storta. Cerchiamo di capire quali potrebbero essere i prossimi allenatori dell’Inter.

Stramaccioni 40%: il favorito per la panchina nerazzurra resta comunque lui. Moratti lo difende, dice che non è colpa sua della stagione sfortunata, e così in assenza di una figura prestigiosa potrebbe essere confermato l’attuale tecnico.

 Zenga 20%: l’Uomo Ragno andrebbe all’Inter anche a piedi, le ossa se l’è fatte in giro per il mondo ed aspetta solo la chiamata di Moratti. Dopo essere stato più volte vicino alla convocazione, ora sembra quella buona.

Blanc 15%: fino ad un paio d’anni fa sembrava l’uomo giusto. Buona esperienza in Francia, ex calciatore dell’Inter, apprezzato a livello internazionale. Dopo il fallimento con la nazionale francese però è scomparso e a quanto pare Moratti non è molto convinto.

Zeman 15%: l’ex tecnico della Roma riporterebbe quell’entusiasmo che manca ai tifosi nerazzurri, ed accetterebbe la panchina anche in assenza di coppe. Il fatto però che non abbia mai vinto niente lo frena un po’.

Mihajlovic 5%: lui piace a pubblico e società, ma ha un progetto in corso con la Serbia. Si è detto disponibile ad accettare dopo il Mondiale, ma una porticina aperta c’è sempre.

Bielsa 5%: vicinissimo all’Inter l’anno scorso, volle rimanere a Bilbao. Quest’anno rischia persino la retrocessione e se dovesse lasciare la squadra a fine stagione potrebbe fare un pensierino ai nerazzurri.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>