Ottavi di finale con rissa per il Brasile

di Alba D'Alberto Commenta

Sembra quasi che sia tutto scritto ma il Cile dà filo da torcere al Brasile che deve arrivare fino ai rigori per mettere al sicuro la qualificazione. Un Brasile che vince giocando male e non convince gli spettatori.

Gli ottavi di finale di questa Coppa del Mondo hanno visto trionfare nelle prime due partite il Brasile ai rigori contro il Cile per 3 a 2, la Colombia contro l’Uruguay per 2 a 0. Hanno poi giocato l’Olanda e il Messico con la vittoria della squadra europea per 2 a 1 e il Costa Rica con la Grecia, un’altra partita finita ai rigori con la vittoria 5 a 3 del Costa Rica. Sempre negli ottavi di finale la Francia ha vinto 2 a 0 con la Nigeria e la Germania sta giocando con l’Algeria.

Al di là dei risultati la Fifa avrà il suo bel da fare con i padroni di casa. La delegazione cilena, infatti, ha denunciato un’aggressione da parte dei giocatori brasiliani. Sembra che ci siano stati spintoni e pugni nel tunnel dello Stadio Mineirao di Belo Horizonte al termine del primo tempo. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe stato un contatto tra Fred e Medel in campo.

Poi nel tunnel, il preparatore fisico del Brasile Paixao e l’addetto stampa verde oro Paiva sono stati coinvolti in un parapiglia ed hanno spintonato l’assistente del ct cileno Jorge Sampaoli. Il Cile ha denunciato che Paiva ha colpito con un pugno l’attaccante del Cagliari Pinilla. A cercare di ristabilire l’ordine ci ha provato proprio l’arbitro Web.

Il Cile ha sporto denuncia contro il Brasile anche perché la squadra di casa anche nel 2002 aveva fatto una cosa simile con la Turchia. Siccome ci sono le immagini di quello che è accaduto e ci sono le testimonianze necessarie per avviare un’indagine, ne sentiremo sicuramente parlare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>