L’abitudine di Suarez di mordere gli avversari: video esclusivi

di Alba D'Alberto Commenta

Come ogni partita di calcio che si rispetti, c’è sempre un evento che fa discutere. Nel caso della partita tra Italia e Uruguay che è finita con la sconfitta degli azzurri e l’uscita dalla competizione mondiale, a far parlare è stato il morso di Suarez a Chiellini.

A conti fatti l’Italia ha fatto pochissimi tiri in porta e la sconfitta contro l’Uruguay è meritata. Tuttavia l’arbitraggio di Dracula ha fatto e continua a far discutere. In primo luogo per l’espulsione di Marchisio al 59′ del secondo tempo. I nostri sono rimasti in dieci, sono andati in affanno e a nulla sono servite le incursioni di Verratti. All’81’ è arrivato il goal dell’Uruguay firmato da Diego Godìn.

L’episodio cloud della partita è stato però il morso sferrato da Luis Suarez a Giorgio Chiellini. Il direttore di gara non ha fischiato alcun fallo e il difensore azzurro ha inutilmente mostrato i segni dei denti di Suarez sulla spalla. I telecronisti stessi hanno parlato inizialmente di testata, prima di capire, anche grazie al web, che si è trattato di un morso.

La Fifa, rivedendo dei video inediti da un’angolatura diversa rispetto a quella vista dai telespettatori, ha deciso di aprire un procedimento a carico di Suarez che ha ribadito:

“Ho saputo del procedimento avviamo a mio carico dalla Fifa. Dico solo che se ci mettiamo ad indagare su qualsiasi cosa non so dove finiremo. Sono cose che succedono in campo. Eravamo a contatto in area di rigore e sono inciampato sulla sua spalla. Ho subito un colpo all’occhio, ma, ripeto, sono cose che capitano sul terreno di gioco. Non vale la pena dare così tanta importanza”.

Una giustificazione a dir poco fantasiosa che probabilmente ha fatto sorridere i giudici sportivi ma non ha evitato all’attaccante della Celeste un verdetto pesante: 9 giornate di squalifica, 4 mesi d’interdizione da ogni attività calcistica (non potrà nemmeno entrare negli stadi), una multa da 100.000 franchi svizzeri. Quindi mondiale finito per Suarez che salterà anche una parte della Copa America e l’inizio della Premier League.

Secondo i giudici sportivi Suarez ha violato l’articolo 48 e l’articolo 57 del Codice di disciplina, quindi è stato punito per condotta violenta e aggressiva e per condotta antisportiva nei confronti di un avversario.

Tanto per curiosità, Suarez era stato già protagonista di un episodio analogo e in Premier League aveva morso Ivanovic durante la partita del Liverpool contro il Chelsea.

Il difensore azzurro, comunque, ha detto che è stato un incidente accaduto in campo e finito lì e ha detto anche che la sanzione per Suarez è eccessiva. Maradona, che in questo mondiale non ha risparmiato commenti al vetriolo per gli organizzatori, dice che si tratta di una mafia e che l’intenzione della Fifa è quella di penalizzare l’Uruguay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>