Europa League: Manchester City e Zenit ad un passo dall’eliminazione, impresa Villareal

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Forse per le italiane d’Europa non è ancora detta l’ultima parola. La sfida contro la Germania, che per ora vede i tedeschi molto avvantaggiati, potrebbe essere nuovamente vinta al rush finale, se l’Inter compiesse l’impresa. Il nostro tallone d’achille potrebbe non dolere così tanto, visto che dopo l’eliminazione del Napoli dall’Europa League, anche l’ultima tedesca potrebbe uscire. Così se i nerazzurri eliminassero il Bayern Monaco, rimarrebbe solo lo Schalke a portar punti alla Germania e così, in caso di Inter almeno in finale, potremmo sperare in una rimonta.

Ma rimaniamo per ora nell’ambito dell’Europa League, dove a farci esultare è l’incredibile partita del Villareal che spinge fuori dalla competizione il Bayer Leverkusen. Nonostante si giocasse in Germania, gli spagnoli non mostrano alcun tipo di timore reverenziale e giocano un calcio scoppiettante. Prima vanno sotto con una rete di Kadlec, poi un uno-due micidiale firmato RossiNeymar ribalta la situazione. I rossoneri pervengono al pareggio ma ancora Neymar, in pieno recupero, regala mezza qualificazione ai suoi.

Ma se il Villareal ormai non sorprende più, c’è da registrare la figuraccia che portano a casa il Manchester City e lo Zenit. La squadra di Mancini, con un inguardabile Balotelli, becca ben due gol dalla Dinamo Kyev in cui torna a farsi sentire quel gran campione che è Andriy Shevchenko. A dispetto dell’età, porta in vantaggio i suoi ed ora si gusta il passaggio del turno, visto che il 2-0 sarà complicato da ribaltare.

Ma fa ancora peggio lo Zenit che mentalmente non scende proprio in campo contro il Twente, e soccombe sotto i colpi di un imponente De Jong, autore di una doppietta e sicuramente lo spauracchio per la difesa russa. Non lo si riesce a tenere, e così l’olandese contribuisce al 3-0 finale che permette al Twente di sognare una storica qualificazione ai quarti.

Male anche il Liverpool che si impegna ma non riesce a trovare il gol contro il Braga, mentre ai portoghesi basta un tiro per vincere la partita, anche se ad Anfield sarà tutta un’altra musica; mentre c’è da registrare la gran partita del Benfica che contro un buon Psg ottiene rabbiosamente il ribaltamento del risultato, dopo essere andato sotto ad inizio gara.

Quasi eliminati l’Ajax (sconfitto 0-1 in casa dallo Spartak Mosca), ed il CSKA che perde con lo stesso risultato contro il Porto, mentre qualsiasi discorso tra Psv e Glasgow Rangers viene rimandato dato il noiosissimo 0-0 che portano a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>