Fantacalcio: puntare sul fattore psicologico

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

In questo momento del campionato sono due i fattori che, più del tasso tecnico, possono cambiare le sorti delle partite, e cioè quello psicologico e le assenze. Squadre come la Juventus e la Roma non sono di certo serene, e se si mettono di mezzo gli infortuni, allora si spiana la strada a club che invece hanno obiettivi da raggiungere e che, vedendoli vicini, sono ringalluzzite come Cesena e Lazio.

D’altra parte però anche le assenze potrebbero pesare, come quelle per Cagliari, Sampdoria, Napoli e Parma a cui mancheranno calciatori chiave, o anche l’Inter, a cui mancano i cosiddetti “guerrieri” che salvano di solito i nerazzurri nelle partite pericolose in cui la testa può essere altrove, come nell’anticipo di stasera in vista della sfida contro il Bayern Monaco.

Per questo se avete qualche calciatore che gioca contro questi club, potreste schierarlo tranquillamente. Il portiere che consigliamo oggi è Rosati. Il Lecce ha perso troppi punti negli ultimi tempi, mentre il Bologna si è un po’ assestato, ed il portiere giallorosso in casa ha sempre fatto partite importanti.

I tre di difesa saranno Stendardo, dato che contro avrà un attacco rattoppato della Roma che fisicamente e mentalmente non sta al meglio, e potrebbe fare un figurone, Thiago Silva, dato che contro il Bari è previsto l’assalto, e dunque anche tanti calci piazzati dove il brasiliano potrebbe inserirsi, e Pasqual, in una delle poche chance che ha per giocare da titolare, in cui sicuramente sfornerà un bel po’ di cross per Gilardino.

A centrocampo schieriamo Giaccherini, dato che la partita contro la Juve, che sarà impostata sul contropiede, sicuramente lo vedrà protagonista; Ricchiuti, finalmente titolare nel Catania, che potrebbe far valere la sua fantastia contro una Samp con il morale sotto i tacchi e senza uomini importanti come Palombo a centrocampo; Nainggolan, probabilmente il centrocampista più in forma del campionato in questo momento; e Pastore, che potrebbe approfittare di una fase difensiva troppo leggera del Genoa per uscire dal periodo nero che l’ha colpito negli ultimi tempi.

Infine il tridente d’attacco sarà composto da Floccari perché la Lazio è lanciatissima verso il quarto posto e il derby sembra capitare apposta in questo weekend; Cavani che è stato per troppo tempo a secco e sicuramente a breve si sbloccherà; e Pazzini, quello che sicuramente si darà più da fare tra i nerazzurri dato che non ha nemmeno la “seccatura” Champions a cui pensare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>