Coppa Uefa: fuori Everton e Besiktas

di Marco Mancini Commenta

Nella notte si sono giocate 36 partite di coppa Uefa, e purtroppo pare proprio che il tonfo più grande sia quello di una italiana, il Napoli, che deve già dire addio al sogno di ripetere le gesta della squadra che fu di Maradona, contro un Benfica troppo esperto per poter essere battuto.

Uscendo dall’Italia, tonfi veri e propri non ce ne sono stati. La maggior parte delle gare si sono chiuse con la qualificazione della squadra favorita, a parte forse un paio di casi. A parte Napoli quindi, forse l’eliminazione più clamorosa è stata quella dell’Everton, eliminato dallo Standard Liegi, una squadra che comunque in campo internazionale, nel suo piccolo, si è sempre fatta valere.


Chi segue il calcio inglese sa che l’Everton non sta affatto scoppiando di salute in questo periodo, e quindi forse è un bene essere usciti dalla coppa, perchè almeno si raccolgono le forze per dare una svolta ad un campionato che sta andando troppo male. Le altre big ad essere cadute sono state il Borussia Dortmund, ma di questo ve ne abbiamo già parlato, e il Besiktas. I turchi navigano da sempre tra Champions League e coppa Uefa, e per loro incontrare gli ucraini del Metalist Kharkiv doveva essere una passeggiata. Ed invece l’1-0 dell’andata ha prodotto un rilassamento esagerato del Besiktas che ha permesso agli ucraini di segnare addirittura 4 gol e ribaltare il risultato, portando ad una clamorosa eliminazione.

La nazione che vanta più rappresentanti ancora presenti nella competizione è la Germania, che ha visto trionfare facilmente lo Schalke 04 sui ciprioti dell’Apoel (5-2), l’Herta Berlino contro il St. Patrick (2-0) e l’Amburgo contro l’Unirea Urziceni (2-0). Un pò più di fatica l’ha fatta il Wolfsburg degli italiani che è riuscito a superare il Rapid Bucarest per 2-1, ma soprattutto lo Stoccarda, vittorioso contro gli sconosciuti del Cerno More per 4-3. Eliminato quindi solo il Borussia.

Le spagnole passano tutte. Qualificazione al sicuro per Valencia, Deportivo (ai supplementari contro il Brann), Racing Santander e Siviglia, mentre per le francesi passano solo Nancy, St. Etienne e Psg, mentre il Rennes viene eliminato dal Twente. Nonostante in Premier League il Tottenham sia disastroso, in Europa riesce ancora a trovare le forze e passa il turno contro i polacchi del Wisla Cracovia. In patria passano anche Aston Villa, Portsmouth (ai supplementari contro il Vitoria) e Manchester City.

Incredibile vittoria dell’Olympiakos contro i danesi del Nordsjaelland, a cui in due partite sono riusciti a rifilare 7 gol (come la Samp, ma senza prenderne), e del Braga che vince, nel complesso, 6-0 contro l’Artmedia. Infine passano, com’era prevedibile, le più quotate Ajax, Feyenoord, Galatasaray e Brugges. Il 23 Ottobre si ricomincia con la fase a gironi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>