Che fine ha fatto Taribo West?

di Gioia Bò 4

taribo-west

Ricordate Taribo West, il nigeriano dalle treccine multicolore che vestì le maglie di Inter e Milan alla fine degli anni novanta? Sicuramente i tifosi delle squadre milanesi non lo hanno dimenticato, come crediamo si ricordi bene di lui il centrocampista russo Andrej Kanchelskis, che a causa di una sua entrata a forbice ha rischiato seriamente di chiudere con largo anticipo la carriera da professionista.

Era arrivato in maglia nerazzurra dopo l’esperienza francese nell’Auxerre e durante la permanenza in Italia si è messo in luce più per le acconciature strambe e per gli atteggiamenti al limite del consentito che per il contributo offerto alla causa del proprio club. Nell’Inter fece in tempo a conquistare una Coppa Uefa nella stagione ’97-’98, prima di passare al Milan, dove però ebbe ben poca fortuna, giocando la miseria di quattro partite.

Correva l’anno 2000 ed il 26enne nigeriano si preparava a diventare un vero giramondo del pallone. Che fine ha fatto dopo l’avventura italiana?

L’aereo che partiva da Milano lo portava al Derby County, poi ancora Kaiserslauern, Partizan Al-Arabi, Plymouth, Julius Berger e persino Paykan in Iran. Nel frattempo Taribo era diventato un pastore pentecostale nella chiesa Shelter in the Storm, fondata da lui stesso alla periferia di Milano. Il suo rapporto con la religione è sempre stato molto forte, tanto che si narra che ai tempi dell’Inter si presentò da Lippi e gli disse testualmente: “Dio mi ha detto che devo giocare”. E l’allenatore, da buon toscanaccio: “Strano, a me non ha detto niente…”.

Battute a parte, West continua a predicare dal pulpito della sua chiesa, ormai lontano dal calcio e dalle luci della ribalta. Qualche tempo fa le luci si sono improvvisamente riaccese a causa di una vicenda sulla ricettazione di passaporti falsi, ma alla fine ne è uscito completamente pulito. Oggi vive a Milano e continua a seguire le partite del nostro campionato, come ha dichiarato qualche tempo fa, ammettendo che il suo cuore batte per l’Inter.

Commenti (4)

  1. sei un grande taribo forza inter

  2. hai distrutto la carriera ad una delle migiori ale del tempo… vergognati!!! sapevi tirare solo pedate!… prega prega almeno li non farai danni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>