Non solo Kakà, il City vuole mezza serie A

di Gioia Bò 1

Ammettiamolo ragazzi: qualche mese fa abbiamo sorriso di fronte alla dichiarazione dei neo-proprietari del City, allorché si erano presentati al mondo con la ferma intenzione di diventare la prima squadra di Manchester, arrivando a conquistare Premier e Champions nel giro di tre anni.

Erano i primi di settembre ed il mercato estivo chiudeva le sue porte, lasciando agli arabi solo il tempo di assicurarsi le prestazioni di Robinho, strappato alla concorrenza del Chelsea e convinto a lasciare Madrid a suon di milioni. Da allora si è molto vociferato riguardo ad acquisti più o meno eccellenti da parte del club inglese, con smentite tanto puntuali quanto perentorie dei diretti interessati.

Ma ora il mercato si è riaperto e quelle che sembravano offerte da fantacalcio, buone solo a far vendere qualche copia in più, sono diventate realtà. Primo obiettivo della nuova proprietà è quello di arrivare a Ricardo Kakà con un’offerta che difficilmente potrà avere risposta negativa (105 milioni di euro), di fronte alla quale il “no” secco di Galliani è diventato un “perché no? parliamone”. E se cede una società che ha nel suo padrone l’uomo più potente e ricco d’Italia, figuriamoci come si comportebbero gli altri club di fronte ad offerte irrinunciabili.

Eh si, perché alla fine della fiera il Milan cederà (resta solo da capire se il brasiliano vorrà trasferirsi sin da ora o preferirà aspettare il caldo dell’estate) ed il Manchester City potrà dedicarsi anima e corpo agli altri obiettivi di mercato. Quali? E qui viene il bello, perché i ricchi arabi sembrano avere una vera e propria predilezione verso il nostro campionato, puntando a svuotarlo di tante stelle di prima grandezza.

I nomi sono sempre quelli, ma a differenza del passato, ora sono accompagnati da cifre reali, pronte a far capitolare anche il più restio dei presidenti. Il primo nome della lista è Gigi Buffon, per avere il quale il City è pronto a versare 75 milioni di euro nelle casse della Juve, che diventerebbero 100 se nel pacco regalo venisse inserito anche Trezeguet. E con 100 milioni in contanti, si fa una squadra, signori miei.

Basterebbero i tre a fare del Manchester City il club più forte d’Europa? No di certo. E allora ecco pronti altri 30 milioni per De Rossi e 40 per Zarate. E pensate che Roma e Lazio rinucerebbero ad assegni così consistenti? No di certo, con i tempi che corrono.

Ed allora prepariamoci a far sparire i sorrisi scettici di qualche mese fa, perché questi arabi fanno sul serio e alla povera Italia non resta che stare a guardare.

Commenti (1)

  1. con 100 milioni se ne fanno anche due di squadre 🙂
    comunque volevo aggiungere che tra tutte queste offerte, ieri sera ne è stata presentata una anche per Materazzi. La colonia degli italiani cresce….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>