Calciomercato: Van Persie al Manchester United, la delusione di Wenger

di Gioia Bò Commenta

Il passaggio di Van Persie dall’Arsenal al Manchester United scrive la parola fine su una delle telenovelas più lunghe dell’estate. Il bomber olandese lascia dunque i Gunners per trasferirsi alla corte di Sir Alex Ferguson, per la delusione dei tifosi della Juventus, ma anche del suo ex tecnico, Arsene Wenger, che avrebbe preferito vendere all’estero il suo gioiello.

LA DELUSIONE DI WENGER. Nelle parole del tecnico francese c’è grande amarezza per il mancato rinnovo del contratto da parte di Van Persie:

Robin van Persie è un grande giocatore ed è sempre triste perdere questo tipo di fuoriclasse. Ma c’è da considerare il fattore economico e la volontà del giocatore stesso: se non si riesce a raggiungere l’accordo per il prolungamento entro un anno dalla scadenza, non c’è altra possibilità se non quella di lasciarlo partire.

VAN PERSIE GIOCATORE UNICO. Wenger sa che è difficile trovare un sostituto all’altezza del fuoriclasse olandese:

È una situazione triste perché  ha giocato otto anni con noi: è arrivato 21enne, se ne va a 29, è un boccone amaro da buttare giù. Ce ne sono stati tanti altri e siamo sempre riusciti a rialzarci, ma chiaramente questa volta sarà dura perché si tratta di un giocatore che ha segnato 30 gol in un anno, praticamente uno a partita. Non è facile sostituire un giocatore così. La parte economica è l’unica soddisfacente, ma in campo non si gioca con i soldi, c’è bisogno della qualità tecnica. Sicuramente ci saranno più possibilità per Giroud, perché se hai a disposizione van Persie lui è ovviamente il primo nome nella lista per la formazione. Ora c’è il suo vuoto da colmare.

RAFFORZATA UNA RIVALE. Il rammarico più grande è quello di aver ceduto Van Persie ad una diretta concorrente:

Un altro punto negativo è l’aver rafforzato un club rivale. Volevamo evitarlo ma non è stato possibile. Avremmo preferito venderlo all’estero, ad esempio al Paris Saint-Germain… Il Manchester United purtroppo lo conosce bene, sa che tipo di qualità possiede: è un giocatore unico, davvero.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>