Serie A, 15° giornata: risultati e commenti

di riccardo Commenta

 La 15° giornata sembra decisamente indirizzare lo scudetto verso Milano, sponda nerazzurra: l’Inter, infatti, si è facilmente sbarazzata del Torino con un sonoro 4-0, grazie alle reti del solito Ibrahimovic su rigore (soliti anche i dubbi sul penalty concesso) e, nella ripresa, di Cruz, Jimenez e Cordoba. La squadra di Mancini, forte di una rosa sempre all’altezza, pare ricalcare la galoppata vincente dello scorso anno.

Delude molto la Roma a Livorno, fermata sull’ 1 a 1 dopo essere passata in vantaggio al 4′ con De Rossi ed aver preso il pari, come troppo spesso avvenuto quest’anno, 2 minuti più tardi grazie ad una bella giocata di Tristan, oggi scatenato. Molte le occasioni sprecate dai labronici per vincere l’incontro, mentre nel finale la Roma ha sfiorato il colpaccio, che a onor del vero sarebbe stato immeritato. Totti e compagni apparivano svogliati e privi di un attaccante di peso in grado di sfondare l’arroccata difesa amaranto.

Bella partita a Torino tra Juventus ed Atalanta: entrambe le squadre giocano per la vittoria, ma alla fine la spuntano i bianconeri grazie ad una gran botta, negli ultimi minuti, di Nedved, alla trecentesima gara in serie A.


Un poker di Pozzi fa risorgere l’Empoli e spedisce il Cagliari all’inferno nel 4-1 del “Castellani”; se neppure uno con l’esperienza di Sonetti riesce a far risorgere la squadra sarda, Cellino è bene che a gennaio apra il portafoglio per trovare qualche nuova soluzione.

Vittoria convincente per il Siena sul difficile campo del Genoa con un netto 3-1 grazie ad un super Mario Frick, mentre splende sempre più l’Udinese che recupera 3-2 sulla Sampdoria con i soliti gemelli del goal Quagliarella-Di Natale e vola solitaria al 4° posto ad un punto dalla Juventus.

Ieri sera, negli anticipi, vittorie casalinghe per Lazio e Palermo, rispettivamente contro Catania e Fiorentina; i biancocelesti, grazie al 2-0 firmato da Rocchi e Pandev, mettono fine al periodo di crisi ed escono dalla zona calda. Stesso discorso per i rosanero, che con l’identico punteggio battono i viola, reduci da 1 punto in 4 gare ed in piena crisi di gioco, grazie al goal dell’ex avvelenato Miccoli e di Simplicio.

In attesa del posticipo tra Napoli e Parma e del recupero tra Reggina e Milan dovuto agli impegni dei rossoneri nella Coppa del Mondo per Club, la giornata odierna comincia già a delineare quali saranno i risultati di fine campionato nelle parti alte e basse della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>