Il Perù nello scandalo a luci rosse

di Gioia Bò 3

Tempi duri per il calcio peruviano. Di qualche giorno fa le rivelazioni del figlio di un narcotrafficante riguardo alla partita venduta all’Argentina nel 1978, ora lo scandalo a luci rosse che riguarda alcuni giocatori della nazionale tra cui il campione  Claudio Pizarro.
Le rivelazioni vengono stavolta dal personale dell’hotel che ospitava la squadra in occasione del doppio impegno con Brasile ed Ecuador. Intervistati dal programma televisivo “Il Franco Tiratore“, raccontano come il centravanti in forza al Chelsea e tre suoi compagni (Jefferson Farfa’n, Santiago Acasiete e Andre’s Mendoza) abbiano partecipato ad un festino a luci rosse il giorno prima della partita con l’Ecuador, persa poi 5 a 1.

“Per tutti quelli che sono coinvolti si tratta dell’ultima volta che indossano la maglia della nazionale. Voglio conoscere come sono andati i fatti” queste le parole del presidente della Federcalcio Juvenal Silva, tuonate minacciosamente appena appresa la notizia, la scorsa domenica. Ed oggi arriva la conferma della sospensione a tempo indeterminato dalla nazionale per i quattro, colpevoli di aver introdotto nell’albergo donne e liquori.
Ed ora non ci resta che attendere le sanzioni, anche se è stato già anticipato che le responsabilità di Pizarro sono minori rispetto a quelle dei tre compagni di squadra.

Tempi duri dunque per questi bambini viziati, incapaci di rispettare gli impegni e la passione del pubblico. E pensare che ci sono calciatori che pagherebbero pur di indossare la maglia della propria nazionale!

Si, è vero, anche i calciatori hanno gli ormoni in festa, ma almeno che prima facciano il loro dovere di sportivi.

Commenti (3)

  1. Hello!
    Nice site 😉
    Bye

  2. ciao ha tutti amo il calcio

  3. Allora sei capitato nel posto giusto. Benvenuto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>