Il Camp Nou per le gare tra scapoli e ammogliati!

di Gioia Bò 3

Stanchi di organizzare le partite scapoli-ammogliati su un campetto sterrato di periferia? Beh, da oggi in poi avrete la possibilità di affittare uno dei più grandi e importanti stadi d’Europa, il mitico Camp Nou! Un’iniziativa che non ha precedenti quella del Barcellona, che ha pensato bene di aprire le porte del proprio stadio a tutti quegli appassionati che almeno una volta nella vita vogliono sentirsi come Ronaldinho e Messi e correre sulle praterie verdi dell’impianto.

Il prezzo? Quello non è proprio alla portata di tutti: 40.000 euro per un pacchetto che comprende l’iscrizione di 35 persone divise in due squadre, una maglia del Barcellona personalizzata a testa, l’arbitro messo a disposizione dalla società, lo speaker, la foto ricordo e un attestato che certifica che tu, proprio tu, hai giocato al Camp Nou.

Ci sono poi degli optionals che si possono ottenere versando un contributo extra nelle casse della società: 800 euro per utilizzare il pulmann, 2800 euro per giocare in notturna, 60 euro per ogni persona che vuole assistere alla partita e partecipare al cocktail finale nella zona vip e 6000 euro per un dvd che ricordi la partita, con il commento dei telecronisti del canale tematico blaugrana.


Immaginate che emozione poter usufruire degli spogliatoi dei calciatori, uscire dal tunnel ed entrare in uno degli stadi più grandi d’Europa, magari fare un gol nella porta in cui solitamente va a segno Eto’o e festeggiare sotto la curva. Certo in quel caso occorre un po’ di fantasia nell’immaginare quasi 100.000 persone che gridano il nostro nome, ma l’emozione di sentirsi per un giorno calciatori veri in uno stadio mitico non ha prezzo.

Stiamo parlando di un impianto a 5 stelle (tante gliene ha riconosciute l’Uefa per funzionalità e sicurezza), che ha ospitato il Mondiale del 1982, le Olimpiadi del ’92, le finali di Coppa dei Campioni nel 1989 e nel 1999, oltre ad una serie di avvenimenti extracalcistici come la Messa del Papa nel 1982, i concerti di Frank Sinatra, Bruce Springsteen, Michael Jackson, Julio Iglesias e degli U2, nonché la celebre serata dedicata ai “Tre Tenores” (Carreras, Domingo, Pavarotti) nel concerto del ’97.

Avete ancora dei dubbi sull’importanza internazionale di questa struttura? Io vi consiglio di cominciare a prenotare, prima che inizino i lavori di ristrutturazione, previsti per l’inizio del prossimo anno, che rifaranno il look all’impianto. Il progetto è di Norman Foster e prevede la copertura dell’intera facciata con un mosaico ispirato a Gaudì, oltre ovviamente ai lavori di ampliamento che porteranno il numero dei posti a 106.000.

Certo voi non li vedrete tutti occupati, a meno che non abbiate un portafogli così colmo da potervi permettere un tifo personalizzato, ma vale comunque la pena prendere in considerazione l’idea di una partita al Camp Nou: in fondo il pacchetto base costa poco più di 1000 euro a testa!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>