Milan – Chievo 5-1: cronaca, video e interviste

di Gioia Bò Commenta

Anticipo 11a giornata Serie A

Stadio Meazza di Milano

Milan – Chievo 5-1

Reti: 16′ pt Emanuelson (M), 18′ pt Pellissier (C), 36′ pt Montolivo (M), 41′ pt Bojan (M), 30′ st El Shaarawy (M), 47′ st Pazzini (M)

LE PAGELLE DI MILAN – CHIEVO

Prova di forza del Milan, che supera il Chievo e si porta a ridosso della zona Uefa. I rossoneri passavano in vantaggio al minuto numero 16 della prima frazione di gioco, quando Emanuelson superava Sorrentino, dando il via alla goleada. Il Chievo pareggiava un paio di minuti più tardi con il sempreverde Pellissier su assist di Luciano.

Sul finire del primo tempo i padroni di casa si scatenavano, andando in rete prima con Montolivo, poi con Bojan, che approfittava di una deviazione per aumentare il vantaggio. Nella ripresa il solito El Shaarawy firmava il poker, mentre Pazzini completava la cinquina a tempo praticamente scaduto. Con questa vittoria il Milan si porta a quota 14 in classifica, mentre il Chievo resta fermo a 10 punti. Allegri è sorpreso dalla larghezza del risultato:

Così come a Palermo il risultato è dettato da episodi, questa volta favorevoli perché due gol nostri sono frutto di alcune  deviazioni dei loro difensori, abbiamo sempre corso e oggi siamo stati bravi a concretizzare quanto abbiamo sempre costruito, ora dobbiamo trovare continuità. Bojan è un giocatore che ho voluto assieme alla società, nelle ultime partite si è un po’ sacrificato, stasera abbiamo giocato bene. Questo non è né un inizio né una fine, giocando così però si fa bene, è un dato importante. Era una partita importante, così ci siamo riavvicinati di poco alla quarta in classifica, questo deve essere l’obiettivo minimo. Ci vorrà tempo ma abbiamo fatto 7 punti in 3 partite. Pensiamo al Malaga e poi ci prepareremo per la Fiorentina.

E ancora:

Quando vinci 5-1 è facile dire che è il miglior Milan della stagione, ma anche altre partite abbiamo giocato bene e portato a casa risultati importanti indicativi sulla maturità dei giocatori. Non voglio parlare di ‘cantiere aperto’, ma del sistema di gioco che possa mettere in evidenza i giocatori che ho a disposizione, ma bisogna che li abbia tutti a disposizione, guardate il cambio Boateng-Emanuelson di stasera. Non escludo che si possa rinunciare altre volte alla difesa a tre. In attacco viste le caratteristiche dei nostri attaccanti, siamo quasi costretti a giocare con questo modulo.

A voi il video della gara.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>